Cos’è E.D.R. in busta paga COMMENTA  

Cos’è E.D.R. in busta paga COMMENTA  

scan10017-2

 

Forse non tutti sanno cosa sia l‘EDR (elemento distinto della retribuzione), un’apposita voce stabilita dal CCNL del 19/01/2012 che riguarda gli aumenti contrattuali, diversi dall’aumento dello stipendio.

Ad oggi, l’importo in questione non viene conteggiato per il TFR e per tutti gli istituti contrattuali nazionali o aziendali, ma viene tassato sia da parte dell’azienda, sia da parte del lavoratore.


Per quanto riguarda i neo assunti, il contratto prevede la riduzione del 18% per 4 anni (rispetto alla 3 Area 1 Livello), mentre gli importi degli EDR sono così stabiliti:

Inquadramento:

Dal 1/6/2012 Dal 1/6/2013 Dal 1/6/2014

3 Area – 1° livello (-18%) 33,70 67,40 114,58

Tuttavia, seguendo la normativa prevista a partire dal prossimo anno e voluta dal Governo Renzi, da gennaio 2015 l’EDR verrà inserito all’interno della voce stipendio, contribuendo alla formazione del TFR e di tutti gli altri istituti complementari. Inoltre, gli arretrati relativi al periodo luglio 2014 – dicembre 2014 verranno riconosciuti tramite un’apposita una tantum nel cedolino di gennaio 2015.


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*