Cos’è l’Ecologia Urbana? COMMENTA  

Cos’è l’Ecologia Urbana? COMMENTA  

Oggi, quasi la metà della popolazione mondiale vive in aree metropolitane e si prevede che entro il 2030 circa il 20% in più affollerà le città e i centri urbani. L’afflusso di persone in queste aree con maggiore attività economiche fornisce in tal modo un migliore stile di vita, con redditi più alti e opportunità, ma ha anche un lato negativo, cioè il suo impatto sull’ambiente. Così è nata la disciplina che ora chiamano Ecologia Urbana. Questo sotto-campo emergente nello studio dell’Ecologia indaga nell’interazione tra gli organismi e il loro ambiente nelle aree urbane e nelle città.

Leggi anche: Venezia capitale dell’acqua Expo 2015


Spesso si presume che la vita della città sia caratterizzata da livelli di consumo insostenibili, attività ad alto impatto ambientale e poco rispetto per l’ecosistema. Tuttavia, attraverso la forza combinata di necessità e di idealismo, l’ ecologia urbana è nata. Non molto a differenza delle aree bucoliche e rurali, le comunità urbane possono anche sostenere un ecosistema eterogeneo e possono diventare sede di una serie di organismi atti alla preservazione dell’ambiente anche in zone popolate e ad alta densità di edifici. La chiave è trovare il modo di mantenere le risorse che sono necessarie per sostenere la crescita sostenibile. Ciò riporta alla mente la gestione dell’ acqua potabile e lo sfruttamento delle energie rinnovabili.

Leggi anche: Vacanza in moto: cosa portare con sé


Aree rinomate all’interno di questo campo di studio includono l’Architettura Urbana e di pianificazione che integra l’ambiente naturale, o per lo meno, non va contro il flusso naturale delle cose. Edifici “verdi” che cercano di ridurre al minimo il consumo di energia o che hanno installato generatori di energia rinnovabili come pannelli solari per la raccolta di energia eolica sono molto popolari. La gestione dei rifiuti solidi nei centri urbani è anche una preoccupazione importante, insieme al risparmio energetico, il mantenimento della qualità dell’aria e dell’acqua di dilavamento nei sistemi di raccolta.


Un altro aspetto interessante è il desiderio di integrare le preoccupazioni sociali nello sviluppo e nella promozione di programmi di ecologia urbana. L’istituzione di parchi e alberi nelle zone di passeggio urbane può anche fornire un ambiente sano in cui la gente possa incontrarsi e socializzare. Questo offre una valida alternativa salutista. Nel terzo mondo, le autorità e le organizzazioni no-profit hanno trovato il modo per utilizzare i lotti liberi e i tetti per il giardinaggio domestico, riciclaggio e compostaggio a sostegno delle famiglie che lottano per sopravvivere in un ambiente urbano.

L'articolo prosegue subito dopo


Dare agli abitanti delle città la possibilità di vivere la natura attraverso escursioni naturalistiche e attività di simulazione interattive sta diventando anche un programma popolare. Questo ha lo scopo di educare gli abitanti delle città sull’importanza della cura e della conservazione dell’ecosistema. Programmi per bambini che insegnano loro a diventare amministratori urbani più responsabili sono caratteristiche fondamentali per una città futura più vivibile e a meno impatto sull’ambiente circostante.

Leggi anche

Come intervenire con il body contouring dopo un intervento di chirurgia bariatrica
Guide

Come intervenire con il body contouring dopo un intervento di chirurgia bariatrica

Gli interventi di body contouring vanno a rimuovere la pelle rimasta in eccesso a seguito di un intervento di chirurgia bariatrica. Il body contouring noto anche come chirurgia ricostruttiva, è un campo relativamente nuovo della chirurgia plastica. Fino a poco tempo fa erano poche le persone tra quelle che subivano una massiccia perdita di peso che potevano affrontare un simile intervento. Ma dall'avvento della chirurgia barbarica la richiesta di interventi per migliorare la linea corporea è aumentata drasticamente. Dopo una perdita di peso massiccia (superiore  ai 40 kg) la maggior parte delle persone presenta un eccesso di pelle. Non ci Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*