Cos'è l'olio di mandorle amare?

Cos’è l’olio di mandorle amare?

Wellness

Cos’è l’olio di mandorle amare?

Mandorle amare
Mandorle

Le mandorle amare contengono acido cianidrico e per questo la loro ingestione può causare avvelenamento e perfino la morte. Previo trattamento, tuttavia, possono essere utilizzate in cosmetica e pasticceria. Conosciamole meglio.

Le mandorle amare sono i semi del Prunus Amygdalus, un piccolo albero appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Il sapore amaro di queste mandorle è in gran parte dovuto alla presenza di amigdalina, un glicoside cianogenetico che per idrolisi dà origine all’acido prussico, noto anche come acido cianidrico. Il processo dell’idrolisi avviene grazie alla presenza di un enzima, detto emulsina, presente all’interno delle mandorle amare. Tale enzima decompone l’amigdalina in benzaldeide, glucosio e acido cianidrico. Il medesimo processo avviene a livello intestinale grazie agli enzimi beta-glicosidasi prodotti dalla nostra flora intestinale. Per tale motivo le mandorle amare sono un potenziale e pericoloso veleno per l’uomo. Previa rettifica però l’olio di mandorle amare può, così come quello di mandorle dolci, essere utilizzato per la cosmetica e la pasticceria. Scopriamone insieme tutte le proprietà e dove è possibile acquistarlo.

Ingestione e avvelenamento

Vediamo in che modo e in quale quantità le mandorle amare possono diventare nocive per l’uomo.

L’ingestione di un numero anche esiguo di mandorle amare può essere fatale: si stima che 6-10 semi siano sufficienti a provocare un avvelenamento mortale in un bambino. Per un adulto, invece, la dose letale si aggira intorno alle 50-60 unità. Fortunatamente il sapore particolarmente amaro di queste mandorle, che risulta proporzionale al loro contenuto di amigdalina, ne scoraggia fortemente l’assunzione. I sintomi dell’avvelenamento da acido cianidrico comprendono mal di testa, vomito, stato confusionale, aumento della frequenza e della profondità degli atti respiratori e perdita di coscienza. Nei casi più gravi si possono anche scatenare le convulsioni.

Olio di mandorle amare

Il ricco contenuto lipidico delle mandorle fa sì che da esse si estragga un olio utilizzato in profumeria e cosmetica. Tale olio può essere utilizzato anche per la produzione di saponi, sempre previa rettifica per allontanare l’acido cianidrico. Al contrario di quello di mandorle dolci che è dotato di proprietà lassative, l’olio di mandorle amare non trova nessun impiego per via interna a scopo medicinale, anche se dopo essere stato rettificato può essere utilizzato in pasticceria.

Lo stesso discorso vale per via esterna, dove invece trova più ampio utilizzo l’olio di mandorle dolci grazie alle sue proprietà lenitive, nutrienti e antipruriginose. Le mandorle amare e l’amigdalina sono dunque prive di qualsiasi utilità medicinale, anche se Internet è pieno di articoli e gruppi a sostegno dell’attività antitumorale dell’amigdalina. Non fatevi trarre in inganno, informatevi meglio e chiedete un parere al vostro medico.

Dove trovarle

In molti hanno avuto difficoltà a reperire le mandorle amare, come si può facilmente leggere nei blog dedicati alla cucina. Vediamo allora insieme dove è possibile acquistarle. I classici posti dove potrete reperire questo prodotto sono i negozi di ortofrutta e le drogherie. È possibile in genere comprarle sfuse di modo da prendere l’esatta quantità che vi serve. Nel caso in cui ne abbiate bisogno per preparare un piatto per cui non potete aspettare, nei supermercati è più facile trovare l’aroma in fiala delle mandorle amare.

Ovviamente il risultato non sarà lo stesso che potreste avere dalle mandorle tritate ma in loro assenza l’aroma è un ottimo sostituto.

Olio di mandorle dolci

L’olio di mandorle dolci è sicuramente molto più utilizzato rispetto a quello di mandorle amare e i suoi usi sono molteplici. Iniziamo dicendo che grazie alle sue proprietà, esso è l’ideale per la cura della pelle e dei capelli. Quest’olio è profumato, emolliente, delicato e nutriente. La lista delle qualità dell’olio di mandorle dolci è molto lunga e ormai di pubblico dominio. Sono invece in pochi a sapere che quest’olio non è solo un valido alleato della nostra bellezza ma anche un toccasana per la salute e per il nostro benessere. Esso favorisce infatti la digestione e aiuta a combattere il colesterolo cattivo in eccesso. Per poter beneficiare maggiormente delle sue proprietà gli esperti suggeriscono di scegliere quello sottoposto a estrazione a freddo. L’ideale sarebbe inoltre consumarlo a crudo.

Capelli

L’alto contenuto di grassi acidi Omega-9, Omega-6, Omega-3, vitamina E e magnesio rendono l’olio di mandorle un validissimo aiuto ad esempio per combattere la perdita dei capelli e per aiutarne i fusti danneggiati.

Dopo solo poche applicazioni la vostra chioma risulterà nutrita e ordinata. L’olio di mandorle può essere costoso ma tenete a mente che a ogni trattamento ne utilizzerete solo poche gocce.

Smagliature

Come abbiamo già sottolineato tra le proprietà dell’olio di mandorle dolci spiccano quelle idratanti. Quest’olio è infatti utilissimo per la prevenzione delle smagliature che colpiscono particolarmente le donne in gravidanza ma non solo. Si consiglia di usare l’olio di mandorle non solo durante la gravidanza ma sempre. In particolare è molto consigliato quando si segue un regime alimentare restrittivo. Le diete infatti possono portare la pelle a perdere elasticità e tonicità. Questo è il così detto effetto yo-yo che porta la pelle a perdere elasticità dando luogo ad antiestetiche striature. Il modo corretto per mettersi l’olio di mandorle sul corpo è quello di spalmarlo sulla pelle nei punti critici (interno coscia, pancia e seno) seguendo dei movimenti circolari fino al perfetto assorbimento del prodotto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

disfotopsia
Salute

Come vivere con la disfotopsia

22 ottobre 2017 di Notizie

Se dopo un intervento alla cataratta si soffre di disfotopsia si può ricorrere a un paio di occhiali, all’uso di farmaci appositi o a un intervento chirurgico.