Cos’è Syriza Grecia

Guide

Cos’è Syriza Grecia

Il 25 gennaio 2015, la Grecia è andata al voto. In un momento storico ed economico particolarmente delicato per la Grecia, 10 milioni di aventi diritto (di cui un quinto ultrasettantenne) si sono recati alle urne per decidere il futuro del proprio Paese e soprattutto la permanenza in Europa, messa a rischio da un debito quasi insanabile. Il risultato delle elezioni ha visto vincere il partito di sinistra radicale Syriza, il cui leader è il giovane e carismatico Tsipras.

Ma cos’è Syriza e quali sono i suoi obiettivi di programma? Syriza è l’acronimo greco per Coalizione della Sinistra Radicale che è composta da un insieme di diverse fazioni di stampo comunista – marxista, partiti di estrazione maoista, movimenti ecologisti e anarchici il cui obiettivo comune è opporsi alle politiche di austerità imposte dall’Europa per favorire il rilancio dell’economia greca. Tra i punti in programma è previsto il blocco del debito pubblico, la lotta alla disoccupazione e una politica di welfare paritaria.

Il tasso di disoccupazione della Grecia a gennaio 2015 si attesta al 25% (pari a 1,3 milioni di cittadini greci disoccupati ai quali si aggiungono gli inattivi per un totale di 3,5 milioni di senza lavoro).

Leader della coalizione e attuale Premier è Alexis Tsipras che si era già distinto alle elezioni del Parlamento europeo per la sua opposizione alle dinamiche europee. Il suo principale punto di programma è quello di rinegoziare il debito con l’Europa, motivo per cui, subito dopo la vittoria alle elezioni ha avviato una serie di incontri e colloqui con i principali leader europei per confrontarsi sul tema. Altri obiettivi di Tsipras sono l’istituzione di una banca intermediaria tra le banche e il cittadino indigente, l’impedimento del pignoramento della prima casa in caso di mancato pagamento del mutuo, l’istituzione di una tassa sui grandi patrimoni.

Alexis Tsipras, quarantenne, è un ingegnere che politicamente e sin da giovane ha cominciato a militare nel Partito Comunista Greco per poi unirsi alla Coalizione delle Sinistre e dei Movimenti Ecologisti (che confluirà in seguito Syriza) e del quale ne è divenuto il leader.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...