Cosimo Mele, neo sindaco di Carovigno: legalizzerei la prostituzione COMMENTA  

Cosimo Mele, neo sindaco di Carovigno: legalizzerei la prostituzione COMMENTA  

“Sono cattolico, ma non santo”, così esordisce Cosimo Mele, il neo eletto sindaco di Carovigno, un paese in provincia di Brindisi. Mele, intervistato da La Zanzara di Radio 24, ha dichiarato che personalmente è favorevole a legalizzare la prostituzione. L’ex deputato Udc nel 2007 fu coinvolto in una vicenda a luci rosse (un festino a base di sesso e cocaina scoperto in un albergo di Roma), ma a quanto pare i cittadini di Carovigno lo hanno votato senza alcun problema, anche se vi è ancora uno strascico giudiziario al riguardo.


“Lagalizzerei la prostituzione, anche se qui in Italia è molto difficile perchè c’è il Papa”, dichiara Mele. Alla domanda se si è pentito ad andare con una prostituta, lui risponde: “Non è mia abitudine farlo, ma stando a Roma non ti rendi conto di quello che fai, Roma è molto tentacolare”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*