Costiera amalfitana Riserva Mondiale della Biosfera Mab Unesco

Ambiente

Costiera amalfitana Riserva Mondiale della Biosfera Mab Unesco

La Costiera amalfitana è candidata per ottenere il riconoscimento ‘Riserva Mondiale della Biosfera Mab Unesco’. Da lunedì prossimo scatterà la visita ufficiale in Costiera amalfitana del delegato del Mab Unesco, Miguel Cluesener-Godt. Il dirigente della Division of Ecological and Earth Sciences sarà ad Amalfi, Ravello, Positano, Tramonti e Scala, per verificare i requisiti necessari alla candidatura dell’area in vista del riconoscimento. L’assegnazione del titolo, che si andrebbe ad aggiungere a quello di Patrimonio Mondiale dell’Umanità conferito nel 1997, è promossa da Acarbio – Associazione Costiera Amalfitana Riserva Biosfera – costituitasi espressamente alla scopo nel 2009. Il progetto, che è stato avviato con il contributo della Provincia di Salerno, al momento vede l’adesione del Parco regionale dei Monti Lattari, della Regione Campania, dei Comuni di Maiori, Ravello, Scala, Vietri sul Mare, dell’Università Parthenope di Napoli, dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, del Centro di Cultura e Storia Amalfitana, e dell’associazione Italia Nostra. Alla tre giorni di visite prenderà parte anche il segretario del Centro Unesco Isole Canarie, Cipriano Marin, invitato da Acarbio quale tutor della candidatura presso il “MAB Secretariat” di Parigi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.