COTA: IL GOVERNO DEI BANCHIERI COLPISCE CHI LAVORA E PRODUCE

Politica

COTA: IL GOVERNO DEI BANCHIERI COLPISCE CHI LAVORA E PRODUCE

Sale la protesta in tutto il Nord per la recente manovra finanziaria che prevede un’imposizione fiscale insostenibile. La gente chiede a gran voce il rilancio economico della Nazione, operazione complessa che non può passare che attraverso una nuova e vincente azione propositiva. La manifestazione di domenica scorsa a Milano è stata un successo, sia per la partecipazione, che per le idee propositive nuove dei leghisti.
Il Governatore del Piemonte, Roberto Cota, ha dichiarato a Milano:
“Questo Governo vuole farci credere che sta portando avanti una politica di modernità, si parla di liberalizzazioni, ma quali? Non sono stati colpiti i veri centri di monopolio del potere, pensiamo alle banche, ma le singole categorie di cittadini cioè la gente che lavora. Questo Governo sta adottando una politica di sole tasse – aggiunge Cota – ma quando il sistema non cresce quello che si deve fare è dare incentivi per stimolare la crescita e gli strumenti sono il federalismo fiscale e una politica di incentivi alle aziende che assumono nuovi lavoratori”.

Infine il Governatore lancia una sfida per il futuro: “Il nostro orizzonte è a nord e il nostro compito come Presidenti di Regione è anche quello di essere ambasciatori della Padania in Europa, noi vogliamo costruire l’Euroregione Alpina perché le Alpi non ci dividono, ma ci uniscono”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche