Côte Rôtie A.O.C.Brune et Blonde 2012, E.Guigal COMMENTA  

Côte Rôtie A.O.C.Brune et Blonde 2012, E.Guigal COMMENTA  

Ci troviamo ad Ampuis, in piena Côte Rôtie, nella Valle del Rodano, quel distretto vitivinicolo situato a sud – est della Francia, lungo il corso del fiume Rodano che la percorre per quasi 240 km da nord a sud; e proprio nella parte più settentrionale si trova la denominazione che in italiano tradurremmo “Costa Arrostita”, Côte Rôtie appunto, la patria del vitigno a bacca rossa Syrah, infatti è proprio da qui che provengono i più grandi vini a base Syrah di tutto il mondo. Alcuni di questi vengono prodotti dalla celebre azienda E. Guigal, famosa per alcuni vini indimenticabili dell’A.O.C. Côte Rôtie come il La Mouline, il La Landonne, il La Turque ed il Château d’Ampuis. L’azienda è stata fondata nel 1946 da Etienne Guigal, poi nel 1961 il figlio Marcel subentrò nella direzione della cantina; oggi l’enologo è il figlio di Marcel, Philippe, classe 1975,che con la moglie Eve porta avanti la tradizione di famiglia.


Oggi ci versiamo nel calice il Côte Rôtie A.O.C.Brune et Blonde 2012, ottenuto da una maggioranza di uve Syrah al 96% e da Viogner al 4%, lasciate affinare per trentasei mesi in legno nuovo al 50%, prodotto per questa vendemmia in duecentonovantamila bottiglie circa; il colore è un bel rosso rubino acceso con leggeri riflessi granato, decisamente consistente nel calice. Al naso abbondano le note di frutta rossa, lamponi e more, prugna, violetta essiccata, spezie dolci, tamarindo, cannella e cioccolato; l’ingresso in bocca è misurato e sottile, calibrato con l’emergere delicato di sapidità e freschezza, ben supportate da un tannino di buona fattura; carnoso ma non eccesivo, misurato nella componente alcolica, esprime estrema piacevolezza, confermata da un lungo finale pieno ed appagante.


Ottimo vino quasi un Syrah in purezza, lo proverei in abbinamento con il capretto al forno.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*