Courmayeur, si sorveglia la frana

Cronaca

Courmayeur, si sorveglia la frana

p1160851_129409

Lo smottamento di terra e pietre proveniente dal monte di La Saxe che sovrasta la cittadina di Courmayeur, continua a scivolare mantenendo una media di quattro metri al giorno. Nella notte c’è stato un rallentamento dei cedimenti, dovuto probabilmente al freddo. Secondo gli esperti la frana potrebbe interessare circa 400 mila metri cubi di terra, e c’è preoccupazione perché le previsioni meteo annunciano un aumento delle temperature. Il sindaco rassicura: “Non vi è alcun pericolo per le persone”. Gli ottanta abitanti del piccolo paese ai piedi del monte, La Palude, non possono ancora tornare nelle loro case.

Nella giornata di ieri è stato anche chiuso più volte il traforo del Monte Bianco, in via precauzionale. Confermato l’arrivo sul posto del Capo della Protezione civile Franco Gabrielli, sono previsti incontri e sopralluoghi per decidere il da farsi e per l’ultimazione del vallo di protezione che garantirebbe sicurezza massima in caso di crollo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...