Crac San Raffaele, arrestato l’ex direttore amministrativo Mario Valsecchi

Milano

Crac San Raffaele, arrestato l’ex direttore amministrativo Mario Valsecchi

Un altro arresto nell’inchiesta sul fallimento del San Raffaele: oggi è stato posto in stato di fermo Mario Valsecchi, ex direttore amministrativo dell’ospedale. E’ accusato di sei episodi di bancarotta nell’ambito del crac finanziario della struttura ospedaliera.

L’ordinanza di custodia cautelare che stamani ha portato in carcere l’ex direttore finanziario del San Raffaele Valsecchi è stata firmata dal gip Vincenzo Tutinelli su richiesta del pm Luigi Orsi, Laura Pedio e Gaetano Ruta.

Gli inquirenti hanno contestato, oltre alla bancarotta, il reato di associazione per delinquere. Ipotesi per la quale il giudice ha firmato un nuovo provvedimento notificato in carcere, al faccendiere, Pierangelo Daccò, l’intermediario in rapporti d’affari con il gruppo fermato a metà novembre.

Valsecchi sarebbe stato arrestato anche a causa delle dichiarazioni di Pierino Zammarchi, costruttore edile che lavorava con il San Raffaele e anche lui indagato, il quale avrebbe spiegato agli inquirenti di non essere stato l’unico a restituire bustarelle ai capi del San Raffaele, tramite l’ex amministratore delegato Mario Cal, suicidatosi a luglio.

Tra i nuovi indagati nell’inchiesta milanese con al centro il San Raffaele ci sono due imprenditori di Vicenza che avrebbero utilizzato lo stesso meccanismo del costruttore Zammarchi, ossia la sovrafatturazione di costi a carico dell’ospedale e la retrocessione dei soldi agli ex vertici del San Raffaele tramite buste di contanti e bonfici per un valore di 4 milioni di euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...