Creatina monoidrato assunzione: effetti collaterali

Salute

Creatina monoidrato assunzione: effetti collaterali

Disidratazione, crampi, insufficienza renale, nausea, diarrea, problemi di stomaco e dipendenza: ecco gli effetti collaterali della creatina monoidrato

Nella metà degli anni ’90 la creatina monoidrato è diventata l’integratore più storico e più popolare usato nel mondo del culturismo, del fitness e dei body builders professionisti e dilettanti. La creatina consente di esercitarsi in modo più efficiente e può essere assunta anche da alimenti come la carne di maiale, di manzo e di pollo e da vari altri alimenti che consumiamo quotidianamente come latte, uova, legumi. Inoltre, questo integratore aiuta l’organismo a sviluppare la massa muscolare più velocemente, divenendo una scelta perfetta per tutti coloro che desiderano scolpire il proprio corpo con un imponente massa muscolare.

Anche il nostro organismo è in grado di produrne piccole quantità, ma le percentuali di creatina prodotte in natura sono così esigue che non risultano essere sufficienti per sviluppare ed incrementare le potenzialità della contrazione e dell’apparato muscolare, incrementando al contempo l’energia. In sintesi: la creatina si usa e serve per accrescere e potenziare la struttura muscolare del corpo, per migliorare l’energia corporea, per aumentare la resistenza e per migliorare le prestazioni sportive. Un toccasana per chi vuole un fisico da Stallone!

La creatina monoidrato viene ampiamente utilizzata per una grande varietà di motivazioni diverse, quasi tutte riconducibili alla costruzione dell’apparato muscolare. Non sono mancate numerose polemiche in passato riguardo ad un suo pedissequo utilizzo da parte di tutti coloro che fossero praticanti di fitness e di body building, in quanto aiuta a costruire una grande quantità di massa muscolare in un lasso di tempo relativamente breve.

Proprio per questo sono stati condotti rilevanti test scientifici che sono degni di essere menzionati in questa sede per comprendere gli effetti collaterali che possono condurre gli integratori di creatina monoidrato per un lungo periodo di tempo.

Ecco i risultati validati in uno studio e test scientifico: “la creatina monoidrato viene considerata come un prodotto relativamente sicuro se utilizzato per la giusta quantità di tempo attraverso il dosaggio consigliato. Un sovradosaggio di creatina monoidrati può infatti causare delle reazioni gastrointestinali che possono provocare sintomi come: gonfiore addominale, diarrea, crampi, disturbi gastrici. Alcuni soggetti possono anche notare un aumento del proprio peso corporeo una volta iniziato il nuovo regime di assunzione, dovuto sicuramente alla maggiore quantità di acqua trattenuta nei muscoli.

Nel caso della comparsa di uno o più dei seguenti sintomi, conviene sempre rivolgersi al proprio medico di fiducia”.

In parole povere quando si utilizza per un lungo periodo temporale può cagionare disidratazione, crampi, insufficienza renale, nausea, diarrea, problemi di stomaco e, in casi gravi, può portare all’assuefazione e alla dipendenza come se fosse una droga illegale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

unghie
Salute

Come ammorbidire le unghie spesse dei piedi prima di tagliarle

23 maggio 2017 di Redazione Notizie.it

Le unghie dei piedi vanno tagliate regolarmente. Si tratta di un’operazione semplice che, però, in presenza di unghie spesse, necessita di una maggiore attenzione. Ecco una breve descrizione di come ammorbidire le unghie, non incorrere in tagli dolorosi o, peggio, nelle unghie incarnite. Un’occasione per rilassarsi e prendersi cura di se stesse.

Loading...