Crisi anche sulle spiagge, 10mila senza lavoro

Cronaca

Crisi anche sulle spiagge, 10mila senza lavoro

La crisi economica si avverte ormai in tutti i settori, compreso quello del turismo estivo. Sulle spiagge la situazione non è molto differente rispetto a quanto sta accadendo nelle piccole e medie imprese. Si calcola che quest anno almeno 10mila persone, principalmente giovani, rimarranno senza lavoro a causa della mancanza di offerta; è il Sindacato italiano balneari a lanciare l’allarme: una situazione tragica che colpisce camerieri, parcheggiatori ma anche bagnini ed altri lavoratori stagionali che solitamente lavoravano nel periodo estivo per racimolare qualche soldo. In diverse località del Sud Italia poi, molte famiglie costruiscono il loro reddito esclusivamente sul lavoro dei mesi estivi pertanto quest anno si troveranno in serie difficoltà.

Secondo Riccardo Borgo, presidente del sindacato, l’unica speranza rimane agosto, che ancora oggi rimane il mese prediletto dagli italiani per le loro vacanze. La situazione però rischia di essere a conti fatti complessivamente peggiore rispetto allo scorso anno anche se, sempre se il clima sarà clemente, si potrà almeno dare un segnale di ottimismo a un settore che conta oltre 600 mila lavoratori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...