Cristiano De Andrè shock: picchia la compagna, intervengono i carabinieri

Gossip e TV

Cristiano De Andrè shock: picchia la compagna, intervengono i carabinieri

Nuova bufera contro Cristiano De Andrè, accusato di maltrattamenti nei confronti della compagna.

E’ quanto emerso nelle ultime ore in seguito all’intervento dei carabinieri in un bar di piazza Vittorio Emanuele, a Santa Teresa di Gallura, Sardegna, dove Cristiano De Andrè si trovava in compagnia della giovane fidanzata quando, probabilmente sotto l’effetto di alcolici, avrebbe dato in escandescenze urlando, prendendo la ragazza per i capelli e dandole anche un pugno. Almeno secondo quanto rivelato da una donna che avrebbe assistito all’intero episodio e che ha rivelato che De Andrè gridava frasi come, ‘io sono un uomo che odia le donne. Dovete morire tutte....’. I carabinieri avrebbero caricato sulla volante Cristiano De Andrè mentre la compagna è stata portata in ospedale in ambulanza. Insomma un brutto episodio che vede il cantautore di nuovo nell’occhio del ciclone e che potrebbe avrere ripercussioni piuttosto serie.

Di seguito la testimonianza della ragazza che ha assistito all’episodio: “Credo fosse ubriaco, ho sentito urla disumane provenire dalla piazza.

Mi sono avvicinata e ho visto che era Cristiano De Andrè: stava fuori da un bar, gridava “io sono un uomo che odia le donne. Dovete morire tutte…” e frasi simili. L’ho visto prendere per i capelli la giovane compagna. Poi le ha dato un cazzotto”. Mentre arrivavano i carabinieri, “il figlio di De Andrè stringeva il collo a un ragazzo che stava cercando di calmarlo e tenerlo lontano dalla compagna. Quando ha visto i carabinieri si è tranquillizzato, ma poi ha ricominciato a insultare tutti. I carabinieri l’hanno caricato in auto, la sua compagna invece è stata portata in ambulanza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche