Cristiano Ronaldo, Procura di Madrid accusa il portoghese di frode fiscale - Notizie.it
Cristiano Ronaldo, Procura di Madrid accusa il portoghese di frode fiscale
Sport

Cristiano Ronaldo, Procura di Madrid accusa il portoghese di frode fiscale

Cristiano Ronaldo

Guai in vista per Cristiano Ronaldo, accusato dalla sezione reati economici della procura di Madrid per una presunta frode fiscale

Brutte notizie in arrivo per Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese, infatti, secondo quanto riportato in Spagna, è entrato nel mirino delle agenzie delle entrate.

Guai per Cristiano Ronaldo: le accuse al campione portoghese

Dopo Lionel Messi è ora il turno del suo rivale Cristiano Ronaldo. E no, in questo caso non stiamo parlando di calcio e delle imprese sportive di cui i due sono soliti essere protagonisti.

Il campione portoghese, che recentemente ha vinto la Champions League in finale contro la Juventus, è entrato infatti nel mirino delle agenzie delle entrate. Come è capitato anche allo stesso Messi diverso tempo fa. Secondo quanto riportato dalla stampa spagnola, in particolar mondo dalla redazione online del Mundo Deportivo, è stato denunciato dalla sezione reati economici della procura di Madrid con l’accusa di presunta frode fiscale.

Nello specifico, il talento del Real Madrid è accusato quattro reati fiscali e di non avere pagato all’agenzia delle entrate 14,7 milioni di euro fra il 2011 e il 2014.

Dalle indagini, sempre secondo quanto ricostruito da El Mundo, emergerebbe anche un documento in cui la procura di Madrid rivela anche la creazione di una struttura fondata proprio da CR7 con il chiaro scopo di nascondere ed occultare al Fisco spagnolo gli introiti provenienti dai diritti di immagine.

CR7 accusato di frode fiscale: cosa rischia

Il momento a dir poco positivo che sta vivendo Ronaldo, vincitore dell’ultima Champions League e diventato recentemente padre di due gemelli, è stato dunque rovinato da questa notizia secondo la quale il portoghese ha evaso il Fisco per un totale di ben 14,7 milioni di euro. Con i fatti comunque risalenti ad un periodo che va dal 2011 fino al 2014.

Questa notizia era comunque già cominciata a circolare qualche giorno prima della finale di Cardiff contro la Juventus. Nel mirino dell’Agenzia delle Entrate sono finiti dei presunti ammanchi nel versamento di alcune imposte.

Grazie a queste indagini, gli inquirenti sono riusciti a risalire al nome di Cristiano Ronaldo attraverso alcune società offshore collegate proprio al campione portoghese.

Ma ora cosa rischia nel concreto CR7? Con ogni probabilità il prossimo Pallone d’Oro si ritroverà nella stessa situazione vissuta da Messi e dal padre Jorge, condannati a 21 mesi dalla Corte Suprema per la stessa accusa. Però nè il talento del Barcellona nè il padre sono finiti in carcere, in quanto le pene erano inferiori ai due anni ed entrambi incensurati. Dunque Cristiano Ronaldo rischia una multa fino a 50 milioni di euro e non è da escludere anche l’ipotesi di un processo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche