Cronaca Rovigo, malata terminale uccisa dal figlio - Notizie.it

Cronaca Rovigo, malata terminale uccisa dal figlio

Cronaca

Cronaca Rovigo, malata terminale uccisa dal figlio

Cronaca Rovigo

Caso di cronaca a Rovigo, dove una donna di quarantanove anni, malata terminale, è stata uccisa a coltellate dal figlio ventiduenne.

Caso di cronaca Rovigo, dove una donna di quarantanove anni, malata terminale, è stata uccisa a coltellate dal figlio ventiduenne. La donna si chiamava Tatiana Halapciug ed era di origine romena. L’omicidio, come già detto in precedenza, è stato commesso dal figlio, Stefan Halapciug, nella loro casa di Rovigo. A lanciare l’allarme è stato il padre del ragazzo, dopo aver ritrovato il corpo della moglie senza vita.

Cronaca Rovigo

Una donna di quarantanove anni, di origine romena e malata terminale, è stata uccise a coltellate dal figlio di ventidue anni. La vittima si chiamava Tatiana Halapciug. A commettere il tragico omicidio è stato il figlio della donna, Stefan Halapciug, nella loro abitazione a Rovigo.

A lanciare l’allarme è stato il padre del ragazzo, solamente dopo aver ritrovato il corpo della donna ormai senza vita. Immediato è stato l’intervento da parte dei soccorritori del 118. Ma per la donna non c’è stato nulla da fare e i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della quarantanovenne.

Oltre all’ambulanza, sul posto è intervenuta anche la polizia.

Il giovane è stato subito arrestato con l’accusa di omicidio e poi trasportato nel carcere di Rovigo. Si è già tenuta in mattinata l’udienza di convalida del fermo, con il ragazzo che è assistito dall’avvocato Michele Ciolino. Il giovane è sotto interrogatorio, durante il quale spiegherà i motivi che lo hanno spinto a compiere quel folle gesto.

Secondo una prima ricostruzione di quanto è avvenuto, la tragedia si sarebbe consumata nel profondo della notte scorsa. A lanciare l’allarme, come già accennato in precedenza, sarebbe stato proprio il padre del ragazzo.

L’uomo infatti sarebbe stato svegliato da alcuni rumori strani. Successivamente la tragica scoperta del cadavere della moglie. E’ questa una primissima ricostruzione dei fatti, anche se gli inquirenti stanno svolgendo tutti gli accertamenti e i rilevamenti del caso.

La ricostruzione

Sempre secondo questa prima ricostruzione di quanto accaduto, il giovane ventiduenne avrebbe avuto diversi problemi negli ultimi tempi.

Problemi causati da una cattiva compagnia che lo avrebbe portato su una brutta strada. Tanto che qualche mese fa non si era sentito bene, rendendo necessario un ricovero in ospedale.

Non ci sono comunque dei precedenti di episodi di violenza che si sono verificati in quella stessa abitazione. I parenti hanno spiegato che al massimo ci sono state delle discussioni con i genitori, che lo invitavano ad una vita più regolare e a non fare troppo tardi ala sera. Nulla che comunque poteva far presupporre alla tragedia che è avvenuta.

Anche la scorsa notte è passata tranquillamente senza particolari problemi. Il ragazzo si era addormentato dopo aver visto un film alla televisione. Quello che poi è accaduto successivamente è ancora tutto da stabilire con chiarezza e certezza.

La madre di professione si occupava in particolar modo delle pulizie in alcuni stabili. Non risulta però che il figlio lavorasse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche