Cuneo, “Città per la pace e contro la pena di morte” COMMENTA  

Cuneo, “Città per la pace e contro la pena di morte” COMMENTA  

Il Comune di Cuneo, da sempre si è fatto promotore di iniziative volte ad informare e diffondere una cultura relativa ai temi dell’educazione alla pace e alla legalità . Negli anni ha attuato percorsi che hanno coinvolto sia le Scuole che la società civile e che hanno visto l’impegno serio e personale di ciascuno.

La Città di Cuneo però non è stata solo “promotrice” di Pace, ma è anche da anni Città contro la pena di morte e ha aderito a una campagna che oltre alla semplice condivisione di un appello e l’inclusione in un Lista “Cities For Life” di città impegnate su tale fronte, ha comportato la realizzazione, in questi anni, di più iniziative di comunicazione e di impegno.

Nella prosecuzione di tali percorsi la Giunta Comunale intende aderire sia alla “Giornata nazionale della pace, della fraternità e del dialogo” promossa a livello nazionale dagli Enti Locali per la pace, che alla Campagna mondiale “Città per la vita – Città contro la pena di morte” promossa a livello nazionale dalla Comunità di Sant’Egidio.


Per dare un segno tangibile dell’adesione di Cuneo, come suggerito dagli organizzatori stessi delle campagne, il faro della stazione nelle giornate del 4 ottobre e del 30 novembre prossimi diventerà monumento simbolo di pace e simbolo contro la pena di morte e sarà illuminato di colore rosso; il giorno 30 novembre inoltre, il complesso monumentale di San Francesco sarà “adottato” come monumento simbolo della lotta contro la pena di morte.

L'articolo prosegue subito dopo


Cuneo diventa “Città per la pace e città contro la pena di morte” e anche le Scuole cittadine saranno coinvolte in questo percorso attraverso progetti educativi che potranno declinarsi su entrambe le tematiche.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*