Come curare dismenorrea con omeopatia

Salute

Come curare dismenorrea con omeopatia

L’omeopatia può essere efficace anche nella cura della dismenorrea. Bisogna però scegliere i rimedi giusti per ogni singolo caso.

Sono tante le donne che soffrono di dismenorrea, ossia di ciclo mestruale doloroso associato ad una altrettanto fastidiosa sindrome premestruale. Una recente indagine rivela che a soffrirne è circa l’80% delle donne in età fertile e in molti casi si tratta di un disturbo che limita le normali attività quotidiane.

Per lenire i sintomi della dismenorrea e renderli più sopportabili può essere d’aiuto l’omeopatia, una disciplina che affronta i disturbi in maniera personalizzata. I rimedi omeopatici vanno scelti tenendo conto del singolo caso e del rispettivo disturbo di cui la donna soffre. Eccone alcuni che, per la dismenorrea, si sono rivelati efficaci:

La “Sepia”: si tratta di un rimedio omeopatico particolarmente adatto a quei soggetti che sentono spesso freddo e tendenzialmente soffrono di stati depressivi lievi. La sepia è adatta a quelle donne che avvertono un senso di dolore all’utero e alle ovaie in corrispondenza del ciclo mestruale e che lamentano un forte dolore addominale qualche giorno prima che arrivi il flusso.

Le dosi da prendere sono 3 granuli alla 5H per tre volte al giorno fino a quando non si nota un miglioramento dei sintomi;

Cactus Grandiflora”: è un rimedio verde perfetto per chi soffre di spasmi intensi di dolore prima che cominci il ciclo. Il dolore coinvolge anche altre zone del corpo come il torace, la gola e la vescica. Posologia: 3 gocce (5CH) per due volte al giorno. La terapia ha una durata di due mesi;

Lachesis”: è particolarmente indicato per lenire i sintomi della sindrome premestruale. Per quanto concerne le dosi, bisogna assumere una monodose alla 30 CH, un giorno alla settimana;

Graphites”: l’omeopatia viene incontro anche in caso di ciclo mestruale in ritardo oppure assenti: questo rimedio agisce anche quando le mestruazioni sono scarse;

Kali Carbonicum”: per donne soggette a coliche addominali prima dell’inizio del ciclo, accompagnate da stipsi e stanchezza. Posologia: tre gocce al giorno (5CH) per la durata di un mese.

Per qualsiasi dubbio su trattamento e posologia si raccomanda la consulenza di un medico omeopata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

hand-351277_960_720
Salute

Come combattere le rughe con rimedi naturali

27 luglio 2017 di Maura Lugano

Sono le nemiche numero uno di ogni donna di ogni età, sono le rughe, le tanto odiate rughe, segno del tempo che passa, testimoni di una bellezza che di giorno in giorno cambia e si evolve. Le rughe, tra l’altro, iniziano ad essere il cruccio degli uomini, sempre più interessati al loro aspetto, e che talvolta attingono direttamente dalle donne i consigli per prendersi cura di sé, anche dei propri segni del tempo che passa.
La grande attrice Anna Magnani implorava i truccatori che non le coprissero nemmeno una delle rughe del viso, per lei esse erano simbolo delle esperienze belle e brutte della vita, ma oggi giorno si inizia presto a prendersi cura di questo problema, ogni donna ci tiene ad avere un aspetto giovane che le dia sicurezza, compiacimento e che susciti ammirazione.
Tante donne, soprattutto quelle che per varie ragioni vedono sul proprio viso apparire segni marcati di invecchiamento, desiderano un viso più piacevole, ma non vogliono ricorrere alla siringa o al bisturi, oppure non ne hanno la possibilità. Sono sempre più numerose quelle che cercano delle soluzioni naturali e dei prodotti naturali, in questa loro ricerca sicuramente possono trovare un aiuto e anche una soluzione.