Come curare l’asma senza medicine COMMENTA  

Come curare l’asma senza medicine COMMENTA  

E’ possibile curare un attacco di asma anche se non si hanno a disposizione le medicine adatte: ecco cosa fare se ne arriva uno all’improvviso.


L’asma è un disturbo comune che però non va mai sottovalutato, perché se trascurato nel tempo può provocare conseguenze anche piuttosto gravi. Il metodo più utilizzato per far fronte ad improvvisi attacchi di asma (che si manifesta con una serie di sintomi ben riconoscibili) è l’inalatore o nebulizzatore specifico che contiene il farmaco che va ad agire in maniera diretta sui polmoni e sulle vie respiratorie. Cosa succede invece se vi trovate con qualcuno che ha un improvviso attacco di asma e non avete a portata di mano i medicinali? Ecco qualche consiglio per affrontare al meglio un attacco di asma anche senza ricorrere ai farmaci.


I sintomi premonitori di un attacco di asma ci sono sempre, quindi conviene riconoscerli per intervenire tempestivamente. Ecco quali sono: mancanza di respiro (di solito si verifica dopo una corsa o un’attività fisica in genere), naso chiuso o che cola, starnuti, affanno. Nel momento in cui l’attacco di asma sta per manifestarsi si avverte un senso di oppressione al petto ed un aumento della tosse, respiro corto, difficoltà a parlare, senso di fatica opprimente.


Nel momento in cui ci si accorge che il soggetto sta per avere un attacco di questo tipo bisogna allontanarlo dal posto in cui si trova (l’asma può avere origine allergica, a causa di polvere, peli di animali domestici, pollini, ecc.). Per sbloccare le vie respiratorie può essere utile far inalare al paziente un caffè, che ha un odore pungente. In alternativa al caffè, può avere lo stesso effetto l’olio di menta piperita o quello di eucalipto.

L'articolo prosegue subito dopo


Altro accorgimento in caso di attacco di asma è di fare in modo che il paziente resti calmo il più possibile, in quanto il panico non fa che accentuare i sintomi. Lasciate che il soggetto respiri dal naso profondamente, inspirando poi attraverso la bocca. Per combattere l’asma ed evitare che si verifichino attacchi improvvisi è importante fare attenzione a quello che si mangia. E’ consigliabile consumare alimenti che siano ricchi di omega 3 come il salmone, il tonno, lo sgombro.

Altri alimenti consigliati ad un soggetto asmatico sono quelli contenenti vitamina C, che ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. E’ stato dimostrato che consumando regolarmente del tè verde gli attacchi di asma si riducono di frequenza. Anche gli alimenti che contengono magnesio sono utili nella prevenzione degli spasmi bronchiali (germogli di soia e spinaci sono una fonte preziosa di magnesio).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*