Curcuma: tutte le proprietà dell’alimento

Guide

Curcuma: tutte le proprietà dell’alimento

Curcuma: tutte le proprietà dell'alimento
Curcuma: tutte le proprietà dell'alimento

La spezia che ha molte proprietà benefiche sia a livello culinario sia nei vari trattamenti di bellezza e cure, è la Curcuma

La Curcuma è una spezia molto utilizzata è conosciuta in India da ben oltre 5.000 anni. Il nome della pianta a livello scientifico è Curcuma Longa e sono prevalentemente coltivate nelle regioni tropicali.

Le foglie della pianta sono lunghe e a forma ovale e i suoi fiori assomigliano a delle spighe. La curcuma viene anche scambiata per lo zafferano con il nome noto di zafferano delle Indie.

La curcuma contiene molti minerali come potassio, fosforo, calcio, magnesio, sodio, zinco, ferro, selenio, rame e manganese. Contiene anche la vitamina C, E, K, J, B1, B2, B3 e B6.

Spesso questa spezia viene usata anche nel campo della medicina indiana e cinese. Viene impiegata per disintossicare il fegato e l’organismo del proprio corpo. È ufficialmente riconosciuta nella medicina scientifica che ha confermato tutte le sue proprietà.

La curcumina che è presente nella spezia stessa, è in grado di contrarre la nascita di possibili tumori nella bocca, polmoni, pelle, fegato, colon, reni, mammelle e anche la leucemia. Viene usata anche nel trattamento e prevenzione per il tumore alla prostata.

Grazie al suo alto consumo nella cucina asiatica, recenti studi hanno provato quanto siano basse le percentuali di probabilità di avere un tumore.

Questa spezia è anche un ottimo antiossidante.

Combatte i radicali liberi, rendendoli innocue e rallenta l’invecchiamento delle cellule. Viene adoperata anche per chi necessita di un buon antinfiammatore per dolori e articolazioni.

Ha anche proprietà cicatrizzanti per curare le scottature, ferite, punture da insetti e malattie alla pelle.

È utile anche per contrastare le varie patologie cime il morbo di Alzheimer, depressione, malattie cardiovascolari ed abbassa il colesterolo.

Questa spezia viene utilizzata nella cucina indiana per colorare il curry e dare un tocco di sapore amaro. Viene aggiunto a fine cottura di ogni tipo di piatto che si cucina o per fare varie salse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*