Curcumina nella prevenzione del Parkinson COMMENTA  

Curcumina nella prevenzione del Parkinson COMMENTA  

La curcumina, un composto presente nel curcuma è efficace nel prevenire l’aggregazione di una proteina coinvolta nella malattia di Parkinson. Questo lo strabiliante risultato di una ricerca della Michigan State University. Un nuovo studio condotto dal dottor Ahmad, che appare sull’ultimo numero del Journal of Biological Chemistry, dimostra che la curcumina può aiutare a prevenire questa aggregazione.

 

 

 

 

 

“La nostra ricerca dimostra che la curcumina può salvare le proteine dall’ aggregazione, il primo passo verso  malattie molto debilitanti”, ha detto Lisa Lapidus, co-autore dello studio con Ahmad.

“In particolare, la curcumina si lega fortemente alla alfa-sinucleina e impedisce l’aggregazione a temperature corporee”.

Quando la curcumina si unisce alla alfa-sinucleina non solo arresta la aggregazione, ma riconduce la proteina a riconfigurarsi. Trovare un composto che può aiutare una proteina quando cominica ad aggregarsi potrebbe condurre gli scienziati a identificare i farmaci che possono curare alcune malattie.

“L’utilità della curcumina come farmaco potrebbe essere molto limitata, in quanto non arriva nel cervello facilmente dove si svolge l’aggregazione”, ha detto Lapidus.

“Ma questo tipo di studio rivela la possibilità della riconfigurazione e apre le porte per lo sviluppo di trattamenti farmacologici.”

Leggi anche

About Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*