Curtis McKinstry: la trans del finto sequestro di Lapo Elkann COMMENTA  

Curtis McKinstry: la trans del finto sequestro di Lapo Elkann COMMENTA  

lapo elkann

Curtis McKinstry è il trans con cui Lapo Elkann si è divertito prima di inscenare il finto sequestro. Appena arrivato in America il rampollo ha organizzato il tutto, chiamato Curtis e si è diretto verso casa tua.


Durante le notti sono state consumate tantissime sostanze che passano da alcool a cocaina di prima qualità. Piccolo problema: i soldi sono finiti.

Inoltre, la mattina di domenica, Lapo Elkann è stato arrestato insieme alla escort Curtis McKinstry dagli agenti del 13mo distretto di NewYork con l’accusa di furto aggravato dall’estorsione. La prima è stata poi scagionata, mentre l’erede di casa Fiat è stato liberato dopo la consegna di un ordine di comparizione. Dovrà presentarsi davanti a un giudice cittadino i il prossimo 25 di gennaio.


Lapo ha provato a difendersi con la storia del rapimento. Ha detto che una volta finiti i soldi, Curtis aveva anticipato dei suoi per comperare altra droga. E che alla fine lui era stato preso in ostaggio in attesa del saldo. La versione non ha retto però il confronto incrociato delle testimonianze, nél’analisi del suo cellulare.


Elkann aveva chiamato l’Italia dal suo telefono. E per tutto il tempo della permanenza nell’abitazione era stato libero di muoversi a suo piacimento. McKinstry è stata rilasciata senza nessuna imputazione, mentre l’italiano ha ricevuto l’ordine di comparizione per il 25 di gennaio, giorno in cui sarà incriminato dal giudice

1 / 4
1 / 4
Curtis McKinstry
Casa di Manhattan
Curtis McKinstry
1480489707243

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*