Cynthia Nixon, da attrice a governatrice di New York: i dettagli

Cynthia Nixon, da attrice a governatrice di New York: i dettagli

Gossip e TV

Cynthia Nixon, da attrice a governatrice di New York: i dettagli

Possibile candidata
L'attrice di "Sex and the City" candidata governatrice di New York?

Cynthia Nixon, la Miranda Hobbes di “Sex and the City”, starebbe per entrare in politica dietro richiesta di alcuni democratici che la vorrebbero governatrice dello Stato di New York.

La notizia

Cynthia Nixon

Secondo il Wall Street Journal l’attrice americana Cynthia Nixon – nessuna parentela con il presidente del Watergate -, famosa per aver interpretato la parte di Miranda Hobbes nella serie TV cult “Sex and the City” e recentemente vincitrice di un Tony Awards per “The Little Foxes”, opera teatrale di Lillian Hellman, starebbe per entrare in politica come già fecero alcuni suoi colleghi come Jesse Ventura e ovviamente Arnold Schwarzenegger e Ronald Reagan, la cui moglie Nancy era stata ella stessa attrice. Sembra infatti che alcuni gruppi liberali le abbiano chiesto di candidarsi come prossimo governatore dello Stato New York al posto di un altro democratico, Andrew Cuomo, i cui genitori sono di origine siciliana e campana – il padre Mario è stato governatore dal 1983 al 1994 -.

L’impegno politico

Attrice impegnata

L’attrice è già attiva per alcune cause come la tutela della scuola pubblica e i diritti della comunità LGBT – motivo per cui ha criticato, come molte star di Hollywood anche per altre ragioni, l’attuale presidente americano Donald Trump, che vi si opporrebbe –.

Inoltre Cynthia Nixon ha attaccato Andrew Cuomo, accusandolo di stare “imbrogliando i bambini di New York: pur non essendo contro la scuola pubblica – ha affermato – sembra che non abbia proprio voglia di fornirle le giuste risorse monetarie”. Intervistata da UsaToday l’attrice ha anche affermato: “Cuomo, a New York, vuole anche incrementare il numero di scuole private che possono accedere ai contributi statali affinché raggiungano almeno il 50 per cento del totale.

E’ il tipo di politica che ci aspetteremmo da Betsy DeVos”, repubblicana di ferro, “ma non da Cuomo!”, uomo “di sinistra”.

Proseguiamo col dire che l’artista è in ottimi rapporti con il sindaco progressista di New York Bill De Blasio, il quale, nel 2014 l’ha voluta nel comitato consultivo dell’organismo chiamato Fund to Advance New York City. Secondo Billy Easton, direttore esecutivo dell’Alliance for Quality Education, l’interprete di Sex and the City sarebbe “un candidato fuori dagli schemi con credenziali progressiste e capace di entusiasmare la gente”. Tuttavia per ora né la diretta interessata né il suo entourage hanno confermato tale eventualità o fatto commenti.

Esponente della comunità LGBT

Matrimonio nel 2012

Cynthia Nixon è lei stessa un’esponente della comunità omosessuale americana, poiché dopo la fine della relazione durata dal 1988 al 2003 con un insegnante di nome Danny Mozes, dal quale ha avuto i due figli Samantha e Charles Ezechiel, nel 2009 ha dichiarato ufficialmente di avere una relazione con una donna, Christine Marinoni – nominata dal sindaco newyorkese De Blasio consigliera speciale del Dipartimento delle Educazione cittadino -, esprimendo anche la propria intenzione di sposarla quando fosse stato legalmente possibile.

L’unione civile tra le due è stata celebrata a New York il 27 maggio 2012, proprio pochi mesi dopo la legalizzazione del matrimonio omosessuale nello Stato americano. Prima, però, la compagna dell’attrice aveva avuto un figlio, Max Ellington Nixon – Marinoni, nato nel 2011.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche