Da gennaio Mario Calabresi sarà il nuovo direttore di Repubblica

Attualità

Da gennaio Mario Calabresi sarà il nuovo direttore di Repubblica

mario calabresi
Mario Calabresi smiles during a press conference for the presentation of his new book "Luck Doesn't Exisit" during The Internation Book Fair (Fiera del Libro), in Turin on May 15, 2009. Mario Calabresi is the son of Italian police officer Luigi Calabresi, shot dead in 1972 by members of the extreme left-wing group Lotta in Milan. Mario Calabresi works for the Italian daily newspaper 'La Stampa'. AFP PHOTO / GIUSEPPE CACACE

Cambio della guardia alla direzione di Repubblica che dal 14 gennaio 2016 vedrà l’approdo di Mario Calabresi, che attualmente dirige ‘La Stampa’, al posto di Ezio Mauro, l’attuale direttore che dal 1996 ha preso in mano le redini della prestigiosa testata del gruppo Caracciolo, dopo avere diretto La Stampa dal 1992 al 1996. A comunicarlo è stato lo stesso Consiglio di amministrazione del Gruppo L’Espresso che ha diffuso una nota in merito:

Ezio Mauro, direttore di Repubblica – si legge nel comunicato ufficiale – ha maturato la decisione di lasciare la direzione del giornale, dopo averlo guidato con successo per vent’anni“. Nella nota si precisa anche che Ezio Mauro “resterà in carica fino al prossimo 14 gennaio, data del quarantesimo anniversario della testata, per poi proseguire il suo prezioso lavoro giornalistico nel Gruppo“.

Nel comunicato sono contenute anche parole di ringraziamento da parte del consiglio di amministrazione, riunitosi in data odierna.

Il consiglio ha espresso sentimenti di “profonda gratitudine per aver saputo garantire al giornale, in questo lungo e difficile periodo, un ruolo di primo piano nel panorama della stampa italiana e internazionale per indipendenza, autorevolezza e innovazione“.

Come già ampiamente ventilato da alcuni giorni, il Consiglio di amministrazione ha quindi designato all’unanimità, Mario Calabresi, indicato come “figura di primo piano del nostro giornalismo, cresciuto all’interno di Repubblica, ove ha ricoperto i ruoli di caporedattore centrale e di corrispondente da New York“. Nella nota sono stati espressi “i migliori auguri di buon lavoro” per il nuovo direttore che avrà modo di insediarsi a metà gennaio.

Prima di Mauro, era stato uno dei padri fondatori di ‘Repubblica’, Eugenio Scalfari, ad avere diretto il quotidiano fondato nel 1976. Fu proprio il 14 gennaio di quell’anno il giorno in cui Repubblica debuttò nelle edicole italiane. A distanza di 40 anni, adesso, il quotidiano cambierà per la terza volta il direttore, che, si presume, potrebbe rimanere in carica per il prossimo ventennio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche