Da Genova la Cna costruzioni lancia un grido d’allarme per la crisi dell’edilizia COMMENTA  

Da Genova la Cna costruzioni lancia un grido d’allarme per la crisi dell’edilizia COMMENTA  

Mentre in Europa si fa a gara su chi sta peggio, rilassandosi sulle spalle delle crisi di nazioni come Irlanda, Spagna e Grecia, il terremoto finanziario in Italia sembra non essere ancora arrivato alle scosse di assestamento.

A lanciare da Genova il grido di allarme stavolta è la Cna (Consorzio Nazionale Artigiani) Costruzioni che diffonde i dati sulla crisi dell’edilizia, calcolando che nel 2010 sono a rischio circa 150mila posti di lavoro nelle 700mila imprese nazionali del settore.

Le nuove stime seguono l’andamento del 2009, un vero e proprio “annus horribilis” in Italia per il settore edile che ha segnato perdite un po’ dappertutto: -11% nelle nuove costruzioni -4% nelle manutenzioni degli edifici -23% negli importi base di gara pubblica per nuove opere – 4% di nuove imprese iscritte nel 2009 alla Cassa Edile -6% gli operai.

Leggi anche

Robofriend
Genova

I robot del Salone Orientamenti

Si è svolta la settimana scorsa il Salone Orientamenti, la più importante iniziativa a livello regionale riguardo le opportunità formative e lavorative sul territorio, organizzato dalla Regione in collaborazione l'Università di Genova, la Camera di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*