Da un semplice singhiozzo alla sedia a rotelle - Notizie.it
Da un semplice singhiozzo alla sedia a rotelle
Attualità

Da un semplice singhiozzo alla sedia a rotelle

Una donna inglese di quarantaquattro anni va in ospedale per un singhiozzo che non passava e scopre di avere una terribile malattia

Per alcune persone il singhiozzo è una vera e propria fobia. Il fastidio di questi saltelli del diaframma mandano spesso nel panico la gente che ha il terrore di non riuscire a farlo smettere più. In un certo senso è una fobia fondata perchè è capitato che fosse il sintomo di una malattia neurologica e respiratoria, come nel caso della signora Nicola Maull. A Nicola il singhiozzo è cominciato nel 2014 e non ne voleva sapere di andare via, dopo qualche ora di strenuante situazione la donna si è recata in ospedale e, in seguito a doverosi controlli, la diagnosi è stata chiara: Neuromielite Ottica Spectrum.

Questa patologia ha origine neurologica e influenza anche il midollo spinale e la respirazione, oltre che tutto il resto del corpo che si trova in una condizione di estrema difficoltà.

La signora Maull infatti ha perso l’appetito trovandosi in tre mesi svuotata di 20 kg e costretta al ricovero al Royal Victoria Infirmary di Newcastle, per più di un anno. Nicola ha raccontato: “E’ stato così difficile essere lontana da mio figlio. Vorrei portare il mio bambino i giro, ma non posso, non ci riesco”. La malattia ha avuto decisive conseguenze anche sull’ indipendenza motoria e la donna è paralizzata alla gambe e costretta alla sedia a rotelle. Quello che le preme di più è poter stare con suo figlio, così ha creato una pagina per raccogliere fondi con il fine di pagarsi una fisioterapia adeguata ed una sedia a rotelle elettrica per disabili.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche