Dakar 2017: partenza bollente da Asunción, ora si sale sulle Ande

Motori

Dakar 2017: partenza bollente da Asunción, ora si sale sulle Ande

Dakar 2017: partenza bollente da Asunción, ora si sale sulle Ande
Dakar 2017: partenza bollente da Asunción, ora si sale sulle Ande

La Dakar 2017 giunge alla terza tappa. Prove adrenalinache, piloti agguerriti, caldo e zanzare. La prossima sfida: le Ande.

Terza tappa per la Dakar 2017, la più famosa prova del rally mondiale che, da circa un decennio, si disputa in Sudamerica pur conservando il nome originale della capitale senegalese, in Africa. I concorrenti iscritti alla 38^ edizione della Dakar hanno lasciato il Paraguay per terminare a Buenos Aires, Argentina, sabato 14 gennaio.

Il percorso di gara si è finora tenuto su terreni calcarei a partire da Monte Quemado, proprio ai margini della regione selvaggia de “El Impenetrable”. E sono state un’incognita continua di polvere, fango e temperature non favorevoli a più di 45 gradi. Il trasferimento finale ha portato i partecipanti nella provincia di Tucumán, al bivacco di San Miguel situato alle pendici delle Ande.

La terza tappa parte proprio da lì, da San Miguel de Tucuman, per giungere a San Salvador de Jujuy.

Ormai ci si sta avvicinando alla Bolivia. Il percorso si snoda per 780 km, di cui 364 di prove ufficiali per tutte le categorie, tranne i camion. Questi, invece, dovranno percorrere 757 km, dei quali 199 di prove speciali.

Ed è con questa tappa che incomincerà a cambiare lo scenario geografico e climatico della gara. In primis, aumenterà l’altitudine perché ci si troverà in prossimità delle Ande. E la temperatura, perché si entrerà nella zona tropicale dell’America meridionale. Infine, si gareggerà spesso fuori strada. Un gioco che inizierà a farsi davvero difficile e dove l’abilità dei piloti sarà messa a dura prova. La vera Dakar sta iniziando ora. Vigilanza e lucidità saranno imprescindibili.

In tv, ci saranno alcuni appuntamenti giornalieri di riepilogo sul canale Eurosport, mentre in chiaro su Nuvolari, alle 21, Giorgio Bungaro condurrà il programma “Epic Rally Raid”. La diretta streaming video della prova, invece, verrà assicurata gratuitamente dal canale Red Bull Tv, disponibile sul sito www.redbull.tv.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*