Dal 20 marzo tentativo di mediazione obbligatorio anche per le liti condominiali e gli incidenti auto

Attualità

Dal 20 marzo tentativo di mediazione obbligatorio anche per le liti condominiali e gli incidenti auto

Dal 20 marzo anche le cause in materia di condominio o di risarcimento dei danni derivanti dalla circolazione di veicoli e natanti dovranno, obbligatoriamente, essere oggetto di un tentativo di mediazione prima di finire nelle mani del giudice.


È dunque in vigore nella sua completezza il decreto legge 28 del 2010 che il “milleproroghe” dello scorso anno ha reso operativo a segmenti, lasciando fuori alcune voci.

“La novità – è il commento del presidente della Camera di commercio di Cuneo, Ferruccio Dardanello – intensificherà i ritmi di intervento dello sportello provinciale ADR Piemonte, attivato presso l’ente camerale proprio per dare risposta alle richieste di mediazione. Si manterranno, comunque, i requisiti di estrema rapidità ed assoluta riservatezza, sommati ai costi contenuti e chiaramente preventivabili, stabiliti in base al tariffario del Ministero della Giustizia. Il tutto in nome di un processo di semplificazione che l’utenza sta dimostrando di apprezzare”.

Le procedure di mediazione sono affidate a professionisti esperti. Le comunicazioni alle parti coinvolte nel procedimento spettano ai funzionari addetti alla segreteria che provvedono anche a verificarne la ricezione da parte degli interessati. Gli incontri si svolgono presso le sedi camerali di Cuneo, Alba, Mondovì e Saluzzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...