Dal Salone del Gusto: Coldiretti Torino riflette su “sostanza e apparenza nel cibo”… COMMENTA  

Dal Salone del Gusto: Coldiretti Torino riflette su “sostanza e apparenza nel cibo”… COMMENTA  

Torino – “Sostanza e apparenza nel cibo” è il tema di cui si è discusso durante l’aperitivo sociale organizzato lo scorso giovedì 25 ottobre, al Salone internazionale del Gusto e Terra Madre; nello stand della Camera di commercio di Torino per illustrare i prodotti dell’agricoltura sociale e aprire nuove riflessioni sul concetto e sul valore del cibo. Un evento legato alle altre attività realizzate con il progetto E.T.I.C.A. – economia, territori, imprese, comunità, agricoltura – che Coldiretti Torino ha proposto grazie al contributo della Camera di commercio di Torino.

Leggi anche: Quando è Immacolata ?

Francesco Di Iacovo, professore di Economia agraria all’università di Pisa, ha condotto l’incontro, a cui hanno partecipato anche Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti Torino; Stefania Fumagalli, referente Agricoltura sociale, Coldiretti Torino.

Leggi anche: Giornata mondiale contro l’AIDS: quasi 4000 casi nel 2015

“Nel corso della storia, il cibo ha subìto profonde trasformazioni – afferma Roberto Moncalvo – non ultime quelle legate al concetto di apparenza e di estetica, talvolta a danno della sostanza. Con i processi di diversificazione, tanto in ambito produttivo quanto nell’utilizzo finale, nelle modalità di consumo, il cibo si è però caricato in altri casi di valori simbolici, in un trait d’union fra il territorio di provenienza, la cultura alimentare locale e il contesto antropologico da cui origina, confermandone l’enorme significato, ma anche le contraddizioni. Ci sono aspetti che non appaiono nel cibo: l’uso eccessivo delle risorse naturali, lo sfruttamento delle persone coinvolte nei processi produttivi, o, al contrario, anche un uso particolarmente attento della natura e del rapporto con le persone e con il lavoro. Si tratta di elementi che restano dietro al cibo che consumiamo e che molto spesso non emergono agli occhi dei consumatori”.

Leggi anche

parigi-uomo-armato
Esteri

Uomo armato prende 7 persone in ostaggio, paura a Parigi

Paura a Parigi dove un uomo armato è entrato in un'agenzia di viaggi prendendo sette persone in ostaggio. E' quanto riportato dall'Afp, citando fonti della polizia e riportato sul web e sui social network: è accaduto poco fa nell'agenzia viaggi Asieland, nella zona del boulevard Massena, nel 13° arrondissement. Ci troviamo nella zona sud di PArigi, a poca distanza dalla porta d'Italia, come confermato su Twitter dalla polizia. Al momento nulla si sa in merito alle ragioni del gesto ma pare che l'uomo sia già stato autore di una rapina in passato. Avrebbe fatto irruzione nell'agenzia viaggi verso le 18.30 Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*