D’Alema all’attacco di Bersani: sulla mia candidatura non decide lui ma il partito

Politica

D’Alema all’attacco di Bersani: sulla mia candidatura non decide lui ma il partito

20121016-175212.jpg

Massimo D’Alema è stato evidentemente colto di sorpresa dal voltafaccia di Bersani che su una possibile, ennesima, candidatura di D’Alema aveva così risposto: “Non sono quello che nomina i deputati, non chiedo a nessuno di candidarsi”. Nella precedente occasione, dopo l’annunciato ritiro di Veltroni, l’ex DS aveva detto: “Mi presenterò se il partito me lo chiederà”. Poco interessato a passare le giornate a bordo della sua barca a vela D’Alema risponde a muso duro al suo Segretario: “Sulle candidature decide il partito, non Bersani. Lo dice lo statuto”. Alla domanda se intenzionato a chiedere la deroga al partito per potersi ricandidare D’Alema ha risposto con un “Valuteremo”. Sembra evidente che D’Alema non abbia mai pensato un solo istante di chiamarsi fuori e rinunciare a bazzicare ancora a lungo dalle parti del Parlamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche