Dalla lotta all’obesità a Miss Italia, la straordinaria storia di Diana COMMENTA  

Dalla lotta all’obesità a Miss Italia, la straordinaria storia di Diana COMMENTA  

Diana Esposito è una delle candidate alla fascia di Miss Curvy a Miss Italia 2016, la ragazza con un passato burrascoso parla della sua esperienza particolare

Quest’anno vedremo sfilare sul palco di Miss Italia anche la categoria curvy, dedicata alle bellezze italiane più formose. Quest’anno sarà la 77′ edizione ed andrà in onda dal 10 di Settembre, condotta da Francesco Facchinetti. Tra queste ragazze la giovanissima Diana Esposito che è arrivata al concorso dopo una lunga lotta contro l’obesità. Fin da bambina il suo peso l’aveva messa a disagio creandole forti complessi e rendendole la vita difficile anche dal punto di vista sociale. Diana è stata spesso vittima di bullismo psicologico e veniva insultata per il suo essere grassa, poi ha deciso di prendere pieno possesso della sua vita e di impegnarsi per cambiare. Perdere alcuni chili sarebbe stato positivo inanzitutto per la salute ma anche per la sua serenità e per l’accettazione di sé stessa.

Leggi anche: Zeroimpactlab lancia la nuova app per ridurre lo spreco alimentare


La ragazza ha raccontato: «Ricordo benissimo i duri anni passati chiusa in camera a piangere per gli insulti o gli sguardi della gente. In spiaggia andavo sempre vestita e truccata. Ho combattuto tanto e ho fatto di tutto per perdere 35 kg, ora sono grassottella ma finalmente posso definirmi ‘curvy’»Una bella conquista che l’ha portata a credere di nuovo in lei, Diana ha proseguito: «Ho preso coraggio che pensavo di non avere, e alla fine sono passata. Ancora non ci credo, sono stata scelta tra tante donne bellissime, proprio io che piangevo per il mio corpo». Consapevole della propria forza e della potenza della volontà la candidata a Miss Italia Curvy fa un appello a tutte le ragazze: «Ragazze, amatevi! Non perdete tempo come ho fatto io prima di avere questa incredibile gioia. Per anni mi sono sentita dire ‘Se dimagrissi, saresti bellissima’, ora mi sento davvero bellissima, anche se ho ancora la cellulite e si notano parecchio le smagliature dovute ai chili persi».

Leggi anche: Zanzara tigre: è in atto una vera invasione in Italia


 

 

Leggi anche

Giallo di Foggia: ritrovato cadavere di donna carbonizzato
Cronaca

Giallo di Foggia: ritrovato cadavere di donna carbonizzato

Un vero orrore quello di Borgo Mezzanone, pochi chilometri da Foggia. E' stato ritrovato  il cadavere di una donna, quasi del tutto  carbonizzato.   La scoperta è di questa mattina intorno alle 7,30. Un ospite del Centro accoglienza si è accorto del cadavere che stava sotto ad un vigneto. L'uomo stava andando a piedi a lavoro come bracciante agricolo, ed ha subito avvisato i carabienieri. I carabinieri sul posto ha scoperto il cadavere, cadavere di una donna disteso per terra nel cuore della campagna, a più o meno 300 metri dall'uscita del Cara. La donna era seminuda e pare che Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*