DALLA STRADA ALLA PENNA, IL CLOCHARD POETA DI ROMA - Notizie.it

DALLA STRADA ALLA PENNA, IL CLOCHARD POETA DI ROMA

Roma

DALLA STRADA ALLA PENNA, IL CLOCHARD POETA DI ROMA


Pugliese di Altamura, classe 1974. Lascia la provincia di Bari dopo la scomparsa dello zio Domenico, che aveva coltivato il suo talento per la scrittura. A 21 anni inizia il suo girovagare per la strada mantenendosi con lavoretti artigianali, prima come tappezziere a Bologna e poi come stalliere a Nizza.

Da un anno lo si può incontrare a via Torino, o poco più in là verso Piazza Esquilino e via Cavour, su uno dei marciapiedi del centro, a pochi passi dalla stazione centrale e dalle vetrine di via Nazionale. Barba lunga, incolta, un’impermeabile nero e un’educazione mai scostante. Tutti qui ora lo conoscono come il “poeta”.

Sì perchè Massimo Pupillo, 35enne clochard, si è visto pubblicare dalla Albatros Edizioni un libro che raccoglie 52 delle sue poesie, scritte con passione e dedizione agli angoli della strada, la stessa che racconta nei suoi versi e che hanno colpito l’avvocato Alberto Avitabile, a cui Massimo aveva fatto leggere qualche suo lavoro tra una chiacchierata e l’altra.

Lo studio legale diventa portavoce e mediatore di un sogno e, dopo aver contattato diverse case editrici, grazie a una colletta per finanziare la pubblicazione l’Albatros ha investito nel progetto.

Il quartiere lo ha adottato e sostenuto in questa impresa, tendendogli la mano, ascoltandolo, dando fiducia al suo talento.
Non un uomo invisibile, come tanti, troppi, senzatetto vivono le loro giornate.

Massimo Pupillo continua a chiedere l’elemosina, gli bastano 8 euro al giorno per riuscire a comprarsi qualcosa da mangiare e da bere, e probabilmente continuerà ad essere il marciapiede la sua “casa”. Ma la solidarietà di chi ha imparato a conoscerlo e a condividere con lui anche solo un sorriso al mattino, gli scalda il cuore e lo inorgoglisce di quelle pagine rilegate che tiene strette a sè, con in copertina il suo nome e un titolo in grassetto, “Non avrai altro mondo al di fuori di Te”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche