Dall’ONU arriva il via libera alla bandiera della Palestina

News

Dall’ONU arriva il via libera alla bandiera della Palestina

Succederà a fine settembre e sarà un momento storico: la bandiera della Palestina sventolerà al palazzo di vetro delle Nazioni Unite.
Un riconoscimento simbolico, ma carico di significato, perché battezza la Palestina come facente parte della comunità internazionale.
La decisione è arrivata a seguito della votazione dell’Assemblea Generale, che si è espressa con 119 voti a favore, 8 contrari e 45 astensioni approvando la risoluzione che, appunto, dà all’Autorità Nazionale Palestinese ANP e agli altri paesi che, all’ONU, hanno lo status di osservatori non membri, il diritto di issare la propria bandiera.
Contrari Israele (com’è ovvio che sia) e gli Stati Uniti d’America, sempre restii a modificare gli equilibri in medio oriente a sfavore di Israele.
A favore invece l’Italia, insieme con la Francia, la Svezia, la Spagna, l’Irlanda, la Slovenia, il Lussemburgo, Malta e la Polonia.
Astenuti infine tutti gli altri stati membri dell’Unione Europea.

Fra 20 giorni la risoluzione sarà operativa e le bandiere potranno essere issate.
Oltre a quella palestinese, ci sarà anche quella del Vaticano, anch’esso stato osservatore non membro ONU, anche se la Santa Sede ha già fatto sapere la bandiera papale non sarà issata prima del 25 settembre, giorno previsto per il discorso di Papa Francesco.
Il 30 settembre, infine, presidente palestinese Mahmoud Abbas pronuncerà il suo primo discorso di fronte all’assemblea delle Nazioni Unite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche