Danneggiate le vigne di Bruno Vespa in Puglia, tranciati 70 ceppi

Attualità

Danneggiate le vigne di Bruno Vespa in Puglia, tranciati 70 ceppi

Prima vendemmia difficile per il conduttore televisivo Bruno Vespa che circa un anno fa ha acquistato una vigna a Lizzano, vicino a Taranto, per avviare la produzione di vini da vitigni Fiano e Primitivo. Vigna alla quale ignoti hanno provocato, nelle ultime ore, seri danni, tranciando 70 ceppi. Il conduttore di Porta a Porta però non ha alcuna intenzione di fare marcia indietro e ha risposto con una dichiarazione in merito al danno provocato al suo vigneto pugliese: “la Puglia – ha detto Vespa – ha dato il benvenuto alla mia prima vendemmia nella vigna di Lizzano, acquistata lo scorso anno. Abbiamo tranquillamente vendemmiato il Fiano e poi sono stati tagliati 70 ceppi delle vigne di Primitivo. Si tratta evidentemente di opera di piccoli mafiosi locali. Ma stiano pur sicuri che non mi lascio intimidire”.

Il presidente di Confragricoltura Taranto Luca Lazzaro ha espresso la sua solidarietà nei confronti di Bruno Vespa opponendosi fermamente a coloro che cerca di fermare lo sviluppo del settore vitivinicolo in Puglia, settore che offre ampi margini di crescita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche