'Danse Macabre', l'horror genovese vince al film festival di Siena - Notizie.it

‘Danse Macabre’, l’horror genovese vince al film festival di Siena

Genova

‘Danse Macabre’, l’horror genovese vince al film festival di Siena

HORROR

La pellicola horror del regista Ildo Brizi si è aggiudicata il premio come miglior film di genere al XXI Terra di Siena International Film Festival

Ildo Brizi, regista genovese di film horror, ha avuto la soddisfazione di vedersi premiare la sua creatura artistica ‘Danse Macabre’ proprio al ‘Terra di Siena International Film Festival’ come miglior film di genere.

Danse Macabre, il film

Danse Macabre è un film dal titolo francese ma made in Genoa city, precisamente girato a Pegli dal regista Ildo Brizi che ancora incredulo spiega: “Si tratta di un lavoro del tutto auto finanziato. Questo riconoscimento è giunto inaspettatamente anche se un qualche sentore poteva provenire dalla grande richiesta su Amazon quando è uscito in prevendita in dvd.

Un onore per me incredibile vista l’importanza della rassegna. L’idea di Danse Macabre è nata da una realtà storica del ponente ligure. A Pegli, difatti, c’erano degli studi cinematografici che per svariato tempo hanno funzionato egregiamente e con successo.

Davide Ricciardi ed io abbiamo realizzato la sceneggiatura e la scenografia ispirandoci proprio a questo luogo, ove si sono svolte le riprese, basandoci sulla storia di una arcana maledizione per cui tutti gli attori protagonisti delle scene, in un modo o nell’altro, muoiono” – In un 1969 in bianco e nero con un omicidio messo a segno da un individuo sfigurato.

Il tempo poi slitta a quarantacinque anni più tardi e la pellicola da bianco e nero diventa a colori ove una ragazza trentenne viene sconvolta psicologicamente dalla morte della nonna. E’ da lì che la giovane donna vuole scoprire le vere cause della morte della madre, giovane attrice degli anni Venti che scomparve durante le riprese di un film diretto da un un regista psicopatico -. Un film horror gotico, dunque, come viene catalogato questo genere nel momento in cui si tratta di “paranormale”.

Tutti gli attori sono genovesi: Julia Ivaldi, Francesco Gasparri, Roberto Bobbio, Francesco Scandale, Mario Giustini e Franco Leo il quale ha partecipato alla pellicola ‘La Terza Madre’ del maestro dell’horror Dario Argento. L’unica attrice che proviene da Milano è Guia Zapponi che ha lavorato con Pupi Avati nel suo film ‘Un ragazzo d’oro’.

“Abbiamo tutti partecipato gratuitamente – aggiunge Brizi – per la passione che ci accomuna e, anzi, abbiamo oltremodo attivato un crowfounding per scemare le spese vive.

Un esperimento di una produzione molto piccola che diventa un grande successo al pari di presenze al Festival di Siena notevoli come ad esempio Ornella Muti e Paolo Hendel che erano in concorso con ‘Un mare di Grano’”.

Il film è reperibile in dvd dal 21 settembre ma, dopo questa straordinaria vittoria, potrebbe andare oltreoceano che poi è il sogno del regista di Danse Macabre che, a tal proposito, conclude:

“Il nostro desiderio più recondito è arrivare fino ai mercati del Giappone e in America del nord dove i film horror indipendenti sono altamente premiati e apprezzati. Chissà che non possa accadere? I sogni a quanto pare si realizzano”.

Il presidente del Terra di Siena Film Festival, Maria Pia Corbelli, ha sottolineato: “Nel corso delle ultime edizioni abbiamo dato riconoscimenti a grandi artisti del panorama mondiale con l’intento di avvicinare la nostra cultura a quella internazionale. Il focus del Terra di Siena è incentrato sulle opere prime e seconde, sui giovani talenti del nostro cinema e dare loro la possibilità di mostrarsi in una vetrina internazionale.

Il nostro obiettivo è quello di valorizzare e promuovere non solo il cinema mondiale ma anche il cinema italiano”.

Così, la pellicola del nostrano regista Brizi, si è aggiudicata il premio come miglior film di genere al XXI Terra di Siena International Film Festival, kermesse del cinema indipendente italiano ed internazionale e festival cinematografico dedicato al cinema sociale e politico, che si svolge nella città del Palio, tra la fine di settembre e ottobre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche