Dargen D’amico ritorna con un nuovo album COMMENTA  

Dargen D’amico ritorna con un nuovo album COMMENTA  

Occhialini d’ordinanza, capelli ribelli e barba incolta, ritorna più forte che mai Dargen D’amico. Negli anni che segnano il rilancio del rap non poteva mancare colui che calca i palchi del genere dagli anni duemila con diverse collaborazioni e progetti sperimentali. Vivere aiuta a non morire, è questo il titolo dell’album di Dargen D’amico che uscirà il 30 aprile e da cui è stato estratto il primo singolo radiofonico, Faccio l’amore a modo mio, in collaborazione con il rapper milanese J.Ax. Da sempre definito “un funambolo delle parole” come lo descrisse un giorno Max Pezzali, Dargen gioca con le parole come solo lui sa fare. In edizione limitata il disco conterrà anche degli occhiali da sole ideati dallo stesso Dargen che li ha definiti “bodyglasses” e che sono il suo vero marchio di fabbrica.

Leggi anche: Cosa regalare a Natale ai genitori

Leggi anche

Santa Lucia
Cultura

Santa Lucia: come perse la vista

Fra storia e leggenda, il martirio della siracusana Santa Lucia e la mitologia che ruota intorno ai suoi occhi. Ritratta solitamente con un piatto recante un paio di occhi umani, un giglio, una palma, un Vangelo e un pugnale piantato in gola. Patrona di Siracusa, ma anche di ciechi, oculisti, elettricisti, scalpellini; protettrice contro le malattie degli occhi e le carestie. Santa Lucia è una delle figure più complesse dell'iconografia cristiana. Siracusana, martire a trentuno anni, è vissuta tra la fine del III e l'inizio del IV Secolo dopo Cristo. Il suo martirio ebbe origine, secondo i documenti d'epoca, dalla decisione Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*