Data ritiro estivo Napoli: quasi un mese a Dimaro

Calcio

Data ritiro estivo Napoli: quasi un mese a Dimaro

presentazione-ritiro-dimaro

Il ritiro estivo Napoli: sesto anno consecutivo a Dimaro. Partenza il 9 luglio, termine 30 luglio. Tutti pronti per preparare campionato e Champions.

Il ritiro estivo Napoli è cominciato il 9 luglio scorso. La formazione partenopea per il sesto anno consecutivo ha scelto come meta Dimaro. In Val di Sole ormai gli azzurri sono di casa e si spera che quest’anno si possa preparare la stagione dei successi.

Mister Sarri è dovuto partire per il ritiro estivo Napoli senza molte pedine. Molti calciatori infatti sono stati impegnati con le nazionali. Tra Europei e Copa America la prima parte del ritiro vedrà un Napoli rimaneggiato. Higuain, Hamsik, Insigne, Mertens sono solo alcuni degli assenti.

Poche anche le facce nuove, anzi solo una al momento, Lorenzo Tonelli, in attesa che arrivi Giaccherini e qualche altro rinforzo. Sarri si sarebbe aspettato dalla società una rosa molto più completa per la partenza del ritiro estivo. Purtroppo si è dovuto al momento accontentare ma il mercato è ancora lunghissimo.

Il Napoli è reduce da una stagione straordinaria con il secondo posto conquistato alle spalle di una Juventus mostruosa.

Non sono bastati tanti record agli azzurri per vincere il tanto agognato terzo scudetto. Nemmeno essere campione d’inverno è bastato al Napoli per portare a casa il titolo. I tifosi sperano che il prossimo sia l’anno buono per raggiungere l’obiettivo.

Per farlo però la società deve mettere a disposizione dell’allenatore una rosa più ampia e per questo ci si aspettano rinforzi di qualità. Al momento molte sono le trattative in corso. Candreva, Witsel, Herrera, Widmer sono alcuni dei nomi seguiti da De Laurentiis. Chi arriverà a vestire la maglia azzurra però non è ancora deciso.

Per la prima parte del ritiro estivo Napoli, Sarri può però vedere all’opera alcuni calciatori tornati dai prestiti. Roberto Insigne, il portiere Sepe, De Guzman, Dezi per citarne qualcuno.

La paura tremenda di perdere Higuain e Koulibaly.

Il Napoli in questa fase è anche molto in ansia per il futuro di due pilastri della squadra.

Higuain e Koulibaly hanno espresso il desiderio nemmeno tanto velato di voler cambiare aria. Per Higuain esiste una clausola rescissoria di 94 milioni di euro, ma al momento nessuna squadra è riuscita a raggiungere questa cifra. De Laurentiis è stato molto chiaro affermando che il Pipita partirà solo in caso di pagamento dell’intera clausola. I tifosi e lo stesso presidente sperano che ciò non accada.

De Laurentiis è pronto a blindare l’argentino con un super contratto, ma al momento il manager ha fatto sapere che non accetteranno il rinnovo. Il contratto che lega Higuain al Napoli scade nel 2018. La società aspetta il ritorno del campione per sedersi e chiarirsi.

Discorso diverso per Koulibaly. Il senegalese ha rilasciato circa un mese un’intervista quando era in nazionale. Il forte difensore aveva affermato che in assenza di un sostanziale aumento di ingaggio avrebbe lasciato Napoli. La sua uscita non è stata gradita dalla società che intende multarlo e non solo.

Koulibaly infatti solo due anni fa era una riserva e grazie all’avvento di Sarri si è rivalutato. Quindi ci si aspettava più riconoscenza. Al momento il calciatore si allena a Dimaro e per lui sono stati rifiutati 40 milioni di euro. Il Napoli punta allo scudetto e ben figurare in Champions, quindi l’idea è trattenere i migliori.

Leggi anche

Patrizio Annunziata 947 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.