David Bowie: la fine di un mito

News

David Bowie: la fine di un mito

musica, mito, bowie

Il mito del Duca Bianco si spegne a New York

Quando un mito muore è sempre triste, ci si sente un po’ più soli, con qualcosa che ci manca. La morte di David Bowie ha lasciato un vuoto nei suoi fans, ma anche in chi non amava la sua musica ma che riteneva giusto esistesse e chi si aspettava una grande parata di celebrità al suo funerale, scene da “Grande Gatsby”, rimarrà deluso: il Duca Bianco se ne è andato in silenzio, e ha preteso il silenzio anche dopo la sua morte. Niente parate, niente grandi manifestazioni: il suo corpo è stato cremato a New York dopo la morte in gran segreto, nel raccoglimento della famiglia, senza funerale, come lo stesso artista aveva voluto.

E’ morto molto diversamente da come aveva vissuto, David Bowie: ogni sua apparizione era stata sempre deflagrante, a volte esagerata, scioccante; la sua musica aveva risvegliato atmosfere inquietanti o di emozioni forti, ma mai era stata anonima. Ed invece il mito Bowie ha voluto andarsene proprio anonimamente, quasi fosse stato un uomo comune.

Sarà sepolto a New York, deludendo così i suoi ammiratori inglesi, che pensavano di riavere le spoglie del loro mito a Brixton, dove era nato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...