Ddl Lavoro: si procederà con la fiducia?

Roma

Ddl Lavoro: si procederà con la fiducia?

Ecco le novità in pillole sulla riforma del lavoro: arrivato l’ok della Commissione lavoro del Senato sulle modifiche dell’art.18, relativo al reintegro per i licenziamenti disciplinari ed al salario base per i collaboratori a progetto. Saranno identificate pure le partite Iva reali, ossia quelle con un reddito lordo annuo compreso tra i 17/18 mila euro; nulla di nuovo invece sule fronte dei vaucher per lavoratori e forestali, oggetto di grosse polemiche da parte della categoria interessata. Molto probabilmente il Governo chiederà la fiducia sul testo della discussa riforma, attesa in aula il prossimo mercoledi. Intanto pare che i sadici riflettori dell’Europa siano tutti puntati all’emanazione del Ddl, visto come un test per gli altri paesi; basti pensare che il Direttore Fmi Reza Moghadam si è sperticato in entusiastici elogi per l’attuale Governo dicendo: ” L’Italia è un modello da seguire per l’europa, ma dovete procedere rapidamente all’approvazione della riforma del mercato del lavoro perchè creera posti; prima sarà attuata, più rapida sarà la ripresa” insomma in economia non ci sono medici, solo” operatori” e decisori che spostano risorse da una parte all’altra, stabilendo chi dovrà impoverirsi e chi no, in base a soggettivi, o meglio lobbistici interessi.

Il profeta Moghdama poi prosegue a briglie sciolte, forse sorpreso di non essere imbavagliato dalla platea di ascoltatori attoniti e sciorina dati surreali, quantificando addirittura un effetto benefico per il Pil Italiano che sarà del 6%. Che mago! La sfera magica non gli ha però rivelato nè le date dell’augurato evento nè da quale livello partirà. E dire che il Fondo ha confermato per il 2012 una rovinosa caduta del Pil (generosa per difetto)dell’1,9%.Come sarà possibile questo miracolo? bisogna avere fede e basta? Duri i toni di opposizione ( in particolare Idv) che parlano di “danno e beffa” contemporaneamente. Bisognerà attendere mercoledì per conoscere i risvolti della faccenda

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...