Il 25 alla Camera il DdL per la legalizzazione della cannabis

Politica

Il 25 alla Camera il DdL per la legalizzazione della cannabis

legalizzazione della cannabis

Arriverà alla Camera il prossimo 25 luglio la proposta di legge per la legalizzazione della cannabis. Al via la discussione generale, poi il voto.

Legalizzazione della cannabis. Il testo della proposta di legge è stato depositato dall’Intergruppo Parlamentare e porta le firme di esponenti di quasi tutti gli schieramenti politici, dal Pd al M5S a Sel, Fi e Sc.

“Fallimento del proibizionismo”, il 25 inizia la discussione

E’ il fallimento del proibizionismo, secondo i firmatari del disegno di Legge per la legalizzazione della cannabis. “Anche la Direzione Nazionale Antimafia” ricordano “sostiene il totale fallimento dell’azione repressiva sul contrasto alla diffusione dei derivati dalla cannabis”.

La discussione sulla legalizzazione inizierà il prossimo 25. Il testo del disegno di Legge sarà analizzato, poi si inizierà con le procedure di voto. Per ora nessuno si è sbilanciato in una previsione su quando e se la proposta sarà convertita in legge.

Cosa prevede il DdL legalizzazione della cannabis

Niente cannabis ai minorenni, in nessuna quantità.

I maggiorenni, invece, potranno detenere al massimo 15 grammi in casa e 5 fuori e, in ogni caso, a solo scopo ricreativo. Si potranno coltivare in casa al massimo 5 piantine, con divieto assoluto di rivendita del raccolto.

Il DdL prevede l’istituzione dei Cannabis Social Club, dove ai maggiorenni sarà consentita la coltivazione in forma associata e nell’ambito di enti senza scopi di lucro costituiti da un numero massimo di 50 persone. La vendita al dettaglio sarà consentita solo a specifici negozi, che saranno muniti di regolare licenza di monopolio. Divieto di guida in caso di utilizzo e divieto di importazione e esportazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche