De Laurentiis minaccia i giornalisti: vi metto le mani addosso

Calcio

De Laurentiis minaccia i giornalisti: vi metto le mani addosso

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è arrivato nervoso, questa mattina, all’assemblea della Lega Calcio. Non è piaciuta al patron azzurro una domanda sul futuro di Edinson Cavani che ha detto ai giornalisti di essere dei cafoni perché pensano solo ai soldi. Evidentemente, lui si crede un mecenate. Il caro De Laurentiis, purtroppo, mecenate non è. I giornalisti, offesi dalle parole del presidente, lo hanno invitato a non usare questi toni. Questa la replica del presidente: «Mi permetto, mi permetto e se è il caso vi metto anche le mani addosso se continua così. Non si può parlare nella vita solo di soldi. Noi, nel cinema, siamo dei gran signori perchè non sentirete mai parlare di quanto guadagnano Brad Pitt o Angelina Jolie. Non si dirà mai quanto sarà il loro contratto mentre a voi interessa soltanto sapere quanto guadagna un calciatore. Tutto questo -ha concluso- non fa che alzare i costi». Al presidente sarebbe bastato dire che Cavani non si muove da Napoli e la faccenda sarebbe stata chiusa in un attimo.

Caro presidente, se parlare di soldi è da Cafoni, minacciare qualcuno cos’è? Probabilmente qualcosa di molto peggio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...