Decadenza, le prossime tappe

Politica

Decadenza, le prossime tappe

“Colpita la democrazia, vogliono eliminarmi”. Duro il commento di Silvio Berlusconi subito dopo il voto della giunta per le elezioni di palazzo Madama, che ha deciso per la sua decadenza da senatore. Ma il percorso per l’effettiva decadenza è ancora lungo, ed è sulla complessità della procedura che sono già al lavoro i legali. Oltre i ricorsi alla consulta, alla corte di Strasburgo e Lussemburgo si studia l’estrema mossa: ritardare il voto definitivo dell’aula di palazzo Madama sulla decadenza, previsto intorno al 20 ottobre.

Si chiederà lo stop al voto per discutere dell’interdizione dai pubblici uffici che sarà fissata, il 19 ottobre dalla corte d’appello. Intanto la battaglia più immediata: difendere il voto segreto del senato tra 15 giorni, anche se Pd e 5 Stelle premono per il voto palese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche