Decorazioni torte per Halloween COMMENTA  

Decorazioni torte per Halloween COMMENTA  

Utilizzate delle striscioline di pasta di zucchero bianca per rivestire la superficie dei cupcake precedentemente spalmata con della crema di burro, lasciando uno spazietto per gli occhi: otterrete così dei cupcake che riproducono delle simpatiche mummie. In alternativa potreste seguire la ricetta originale utilizzando direttamente la crema di burro modellandola con gli appositi strumenti per il cake design.

Leggi anche: Wall Stickers, e il frigo diventa stiloso come il nostro iPhone

Ancora, sempre utilizzando la pasta di zucchero, ma questa volta colorata, dopo averla stesa su un piano cosparso di zucchero a velo, ritagliatela con gli appositi stampini ottenendo pipistrelli, zucche, fantasmi, e tutto ciò che si intoni con la ricorrenza.

Leggi anche: Elio Collection: lo stile entra in casa

Una volta induriti posizionate i soggetti sui cupcake farciti con la crema di turno, ecco qualche spunto. Immancabili sono poi le zucche: ricavate con del marzapane colorato di arancione tante piccole palline, simili a queste, intagliatele leggermente per ottenere un aspetto più verosimile e completate con del marzapane verde creando i riccioli superiori.

Ottimi alleati in questo genere di decorazioni sono le girelle di liquirizia: se tagliate e inserite nel dolcetto di turno possono dare vita a golosi ragnetti.

Leggi anche

Galileo
Guide

Galileo Quiz Superiori: come funziona

In sostituzione dei vecchi libri dei quiz, ecco l'app Galileo Quiz  Patente. Anche nelle versioni per patenti C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D, DE. Ha praticamente rimpiazzato i vecchi libri dei quiz, con risultati che definire lusinghieri è un gentile eufemismo. Galileo Quiz Patente è una nuova applicazione che testa in maniera dinamica e progressiva la conoscenza di tutti gli elementi che concorrono alla definizione delle prove scritte per il conseguimento della patente di guida. Si tratta di uno strumento che rende la preparazione agli esami di guida più approfondita e al tempo stesso meno laboriosa. Chi l'ha provata Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*