Degradè per capelli: le migliori tecniche

Degradè per capelli: le migliori tecniche

Donna

Degradè per capelli: le migliori tecniche

Degradè

E' possibile cambiare il proprio look in modo naturale e duraturo con il degradè per capelli: le migliori tecniche per realizzarlo in modo non aggressivo e professionale

Capelli luminosi ma allo stesso tempo con un effetto naturale. Un colore delicato e raffinato. Questo e tanto altro può creare l’effetto degradè per capelli, con le migliori tecniche suggerite sul web e presenti nei migliori istituti di bellezza. Il degradè è ideale per chiunque voglia cambiare look e allo stesso tempo avere una chioma lucente con stile. Qualsiasi sia il colore di partenza dei capelli, scuri o biondi, è possibile realizzare questa tecnica e spaziare con varie tonalità. Si tratta, fondamentalmente, di un sistema che schiarisce i capelli e rende un effetto riflessante molto luminoso e naturale. Il degradè è stato introdotto dai parrucchieri italiani già negli anni ’80 con la tecnica Joelle, proprio con l’intento di creare un effetto sfumato più naturale delle meches. Successivamente i metodi si sono evoluti e oggi è davvero semplice creare un degradè naturale e d’effetto.

Degradè per capelli: come si fa

Per creare un ottimo effetto degradè si selezionano delle ciocche sottilissime, creando una sorta di fili di luce che acquisteranno un tono particolare, assieme al resto dei capelli, con l’applicazione di un prodotto riflessante.

In questo modo il distacco dal colore di partenza non si noterà eccessivamente e l’effetto sarà del tutto naturale. Per questo motivo, questo procedimento è sempre più preferito alle meches tradizionali che, in passato, creavano un contrasto eccessivo e, soprattutto, prevedevano l’utilizzo di prodotti aggressivi come l’ammoniaca. Il degradè per capelli, invece, come lo shatush, si basa sull’utilizzo di tecniche delicate sulla cute. Sui capelli più scuri, castani o neri, questo metodo contribuisce ad esaltare il colore naturale o di base. E’ possibile ravvivare il colore scuro di base con tonalità che vanno dal cioccolato al nocciola. C’è anche chi osa di più optando per un degradè per capelli scuri sui toni del rosso, rame o ciliegia, che non passano mai di moda. Per le bionde, o le donne con i capelli castano chiaro, invece, il degradè contribuisce a rendere la chioma molto più luminosa. Nei saloni di bellezza va per la maggiore il degradè biondo caldo, con toni miele e grano che riscaldano il biondo naturale, e sul castano chiaro creano luce e dinamismo.

Chi, invece, vuole optare per un biondo ramato, il degradè crea un tono rossiccio ideale sulle donne con gli occhi chiari, in particolare verdi. Infine, come non citare il degradè biondo platino, che in base alla carnagione può essere più o meno chiaro, ed è ideale per le bionde più trasgressive, che amano osare.

Degradè per capelli: quale scegliere

Il degradé per capelli, dunque, è una soluzione naturale, poco aggressiva e di grande effetto. Permette di rendere i capelli luminosi e dinamici, è utile in caso di correzione di errori di colorazione e riesce a minimizzare in modo naturale il problema della ricrescita. A differenza del semplice colore, o dei riflessi, inoltre, ha una lunga durata nel tempo. Esistono ben 12 tipi di degradé per capelli da quelli più a contrasto al tono su tono. Non rimane che recarsi nel salone più vicino e scegliere il più adatto alla propria capigliatura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Accessori fai da te
Donna

Borse e accessori fai da te

19 ottobre 2017 di Notizie

E’ noto che noi donne amiamo follemente scarpe, borse e accessori. Sono indispensabili per il nostro look! Ecco dei semplici consigli per creare degli accessori originali e personalizzati.