Delfino (Udc), quote-latte: il governo riscuota le multe

Politica

Delfino (Udc), quote-latte: il governo riscuota le multe

«Sulle quote-latte il Governo Monti si gioca una parte significativa della sua credibilità verso il mondo agricolo» è quanto ha affermato l’on. Teresio Delfino, Capogruppo in Commissione Agricoltura, nel question-time di oggi interrogando il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Mario Catania.
«Ad oltre 3 anni dall’approvazione della legge 33/2009 (Legge Zaia) nulla è successo sulla riscossione delle multe dovute dai produttori “splafonatori” che per regolarizzare la loro posizione erano stati incentivati con l’assegnazione gratuita di oltre 6 milioni di quote-latte, soggette a revoca qualora non si fossero adeguati alla normativa.
Il Ministro Catania e il Governo Monti devono superare questa vergogna e cancellare questa iniqua sperequazione subita dalla larga maggioranza dei produttori che, con oneri molto gravosi, si erano a suo tempo regolarizzati. Ancor più grave è la mancata attivazione, prevista dalla legge, del fondo a sostegno di questi produttori, stabilito in almeno 45 milioni di euro.
Prendiamo atto dell’impegno del Governo, riferito dal Ministro Catania, ad adottare in tempi brevissimi gli atti necessari per dare piena attuazione alla legge.
Un Governo che fa del rigore, dell’equità e della legalità i principi inderogabili per rilanciare la crescita e lo sviluppo, non può tollerare ulteriormente la situazione che, a nome del Gruppo UDC, ho denunciato.

Deve dimostrare, sin dai prossimi giorni, con atti concreti la capacità di ripristinare, nell’importante settore lattiero-caseario, pari opportunità a tutti i produttori, per dare così condizioni di credibilità e fiducia a tutta la filiera.
Continueremo, con decisione e sollecitudine, a monitorare l’azione del Governo fino alla positiva attuazione di quanto previsto dalla legge».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche