Delitto Perugia, Amanda Knox e il ritorno in Italia

Cronaca

Delitto Perugia, Amanda Knox e il ritorno in Italia

Amanda Knox, la giovane americana di Seattle che insieme all’ex fidanzato Raffaele Sollecito è stata accusata di aver ucciso la studentessa inglese Meredith Kercher, ha rivelato alla Cnn di non voler tornare in Italia per sostenere altri processi. Nell’intervista Amanda ammette di aver paura di fare ritorno in Italia e critica duramente il sistema giudiziario del nostro Paese. Secondo la ragazza, implicata nell’ormai noto “delitto di Perugia” l’impianto accusatorio nei suoi confronti è del tutto assurdo.

La Knox se la prende anche con l’opinione pubblica, con la gente comune che è particolarmente ostile nei suoi confronti. Ribadendo la sua totale estraneità nell’omicidio della povera Meredith, Amanda Knox afferma: “Non ci sono prove contro di me, non ero presente alla scena del delitto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche