Depressione: l’impronta si trasmette da madre a figlia

News

Depressione: l’impronta si trasmette da madre a figlia

depressione-madre-figlia-impronta-dimostrata

Nuovo studio americano rivela che l'impronta della depressione è trasmessa da madre a figlia. I dettagli del nuovo studio.

La depressione, o almeno la sua “impronta”, è una prerogativa femminile, in quanto si trasmette solo e unicamente da madre in figlia. L’ereditarietà della depressione è dimostrata da tempo, fino all’osservazione di un aumento del rischio di incorrere in situazioni depressive che cresce fino a 2/3 volte tra i parenti di primo grado. Le nuove ricerche dimostrano che le figlie femmine erediterebbero più dei figli maschi le caratteristiche strutturali materne di un insieme di aree cerebrali.

Le rivelazioni sulla depressione della ricerca americana

Il circuito cerebrale responsabile di emozioni, cambiamenti di umore e anche della depressione ha una probabilità maggiore di essere trasmessa esclusivamente per via materna. E’ ciò che viene affermato dalla ricerca pubblicata sul Journal of Neuroscience condotta dal gruppo della dottoressa Fumiko Hoeft, dell’università della California a San Francisco, basata sui dati raccolti analizzando 35 famiglie americane.
La ricerca ha concluso anche che la probabilità di trasmissione della depressione è maggiore dalle madri alle figlie femmine piuttosto che ai maschi

I fattori che causano la depressione

È la prima volta che il legame tra madre e figlia viene dimostrato. Tuttavia i ricercatori aggiungono che a causare la malattia sono cruciali anche altri elementi come l’ambiente e le esperienze sociali.

Come è stato svelata l’ereditarietà della depressione tra madre e figlie

Era noto che la chiave di molti disturbi emotivi, tra cui depressione e repentini cambiamenti di umore, risiedesse in una delle strutture più “primitive” del cervello, il sistema cortilimbico.

I ricercatori americani hanno analizzato l’attività del cervello nei componenti di ben 35 famiglie. Tramite una tecnica non invasiva, come la risonanza magnetica (Mri) hanno ottenuto mappe celebrali che hanno dimostrato una fortissima somiglianza tra il cervello di madri e figlie.

“Sono molti i fattori ad avere un ruolo nella depressione – ha spiegato la dottoressa Hoeft – come i geni non ereditati dalla madre, l’ambiente sociale e le esperienze di vita, solo per citarne tre. La trasmissione madre-figlia è solo una parte di tutto questo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche