DETOUR, Festival del cinema di viaggio a Padova

Cinema

DETOUR, Festival del cinema di viaggio a Padova

DETOUR, Festival del cinema di viaggio a Padova
DETOUR, Festival del cinema di viaggio a Padova

Detour si svolgerà dal 14 al 18 ottobre presso il cinema Porto Astra.

L’obiettivo è approfondire il tema del viaggio in tutte le sue sfaccettature.

Il 14 ottobre prenderà il via la quarta edizione di DETOUR, il festival del cinema di viaggio di Padova, che quest’anno si propone come luogo d’incontro e confronto sul tema del viaggio, con una serie di film inediti, workshop, presentazioni e incontri con gli autori. DETOUR verrà inaugurato dalla proiezione di Viaggio attraverso l’impossibile di Georges Méliès, girato nel 1904 e composto da 26 quadri che raccontano la spedizione di una compagnia di scienziati attraverso il cielo, lo spazio, la terra e il mare. Uno dei primi capolavori del cinema di viaggio che sarà musicato dal vivo dal compositore e batterista Tommaso Cappellato.

Nel “Concorso internazionale” saranno presentati nove lungometraggi -i primi cinque proiettati in anteprima italiana-: Kumiko, the treasure hunter (2014, Stati Uniti), di David Zellner; The Owners (Kazakhistan, 2014), di Adilkhan Yerzhanov ; Manos sucias (Colombia, 2014) di Josef Wladyka; Koza (Slovacchia/Repubblica Ceca, 2015), di Ivan Ostrochovský; Voyage en Chine (Francia, 2015) di Zoltan Mayer; Banat (Il viaggio) (Italia/Romania/Bulgaria/Macedonia, 2015), di Adriano Valerio; I dine hænder (Danimarca/Germania, 2015), di Samanou Acheche Sahlstrøm; 600 millas (Messico, 2015), di Gabriel Ripstein; Killing Time (Francia/Belgio, 2015), di Lydie Wisshaupt-Claudel.

La quarta edizione di DETOUR ha scelto, inoltre, di rendere omaggio a Salvatore Mereu con un segmento produttivo del regista sardo sconosciuto al grande pubblico, i suoi cinque cortometraggi più personali: Prima della fucilazione, Miguel -entrambi girati mentre frequentava il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma-, Transumanza, La vita adesso e Scegliere per crescere.

Sarà la prima volta che la sezione “Omaggio all’autore” verrà dedicata ad un regista italiano.

Quest’anno vedrà la luce una sezione dal titolo “Viaggi fantastici”, a cui interno troveranno spazio film -inediti e cult- che raccontano viaggi impossibili nel tempo e nello spazio. Con la proiezione de La diabolica invenzione (1958) e Il barone di Münchausen (1962), la nuova sezione di DETOUR dedicherà un focus al cecoslovacco Karel Zeman, maestro del cinema d’animazione che fonde insieme disegno animato e riprese dal vivo per mettere in scena particolari trasposizioni di storie ispirate a Jules Verne.

Tutti i premi (Miglior film, Premio speciale della Giuria e Premio del pubblico) verranno annunciati durante la cerimonia di chiusura che avrà luogo domenica 18 ottobre alle 20.30 e che sarà seguita dalla proiezione del film vincitore.

1 Trackback & Pingback

  1. DETOUR, Festival del cinema di viaggio a Padova | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*