Detroit dichiara bancarotta, debiti per 20 miliardi

Esteri

Detroit dichiara bancarotta, debiti per 20 miliardi

Una città a stelle e strisce in piena bancarotta. E’ Detroit, sede delle tre più importanti case automobilistiche americane ma strozzata dai debiti, tanto da presentare la richiesta di bancarotta e non una richiesta qualunque: si tratta, secondo la stampa americana, della più grande richiesta mai presentata da una municipalità nella storia americana. Si parla infatti di debiti a lunga scadenza per oltre 20 miliardi di dollari: dallo scorso marzo la città è sotto il controllo dello Stato del Michigan.

Il governatore repubblicano Rick Snyder aveva già destituito l’amministrazione comunale e affidato al manager Kevyn Orr la trattativa con molti dei creditori della città. Ma i troppi debiti avrebbero impedito anche a Orr di riuscire a ristrutturare il rimborso ed è così scattata la richiesta al giudice federale di accedere al Chapter 9, che regola la bancarotta delle municipalità che possono chiedere assistenza per ristrutturare i propri debiti.Richiesta approvata dal governatore del Michigan, Rick Snyder. si attende ora la definita approvazione che consentirà al commissario straordinario di pagare i creditori liquidando gli asset della città.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...