Deve a Equitalia 40mila euro, giovane imprenditore si suicida COMMENTA  

Deve a Equitalia 40mila euro, giovane imprenditore si suicida COMMENTA  

20120412-142132.jpg

Caprese (Ar) – Chi conosceva Francesco, 27 anni, non ha dubbi: si è ucciso perché indebitato per 40.000,00 euro con Equitalia. Una multa che ossessionava Francesco e che lo aveva costretto a chiudere la sua attività, complice anche l’andar male degli affari, e cercare un nuovo impiego.

Una serue di eventi cui Francesco non ha retto. Martedì avrebbe dovuto recarsi negli uffici di Equitalia per concordare la rateizzazione del debito, un appuntamento al quale non è andato.

Francesco è stato trovato morto nella sua auto, nei pressi di un bosco.

3 Commenti su Deve a Equitalia 40mila euro, giovane imprenditore si suicida

  1. l'equitalia, con tutta questa autorita… dovrebbero smetterla con questo scempio, conosco tanta gente che è disperata a causa dell'equitalia, e molti stanno sul piede di farla finita… ma lo stato deve incassare, oramai ha deciso di raschiare il barile, che schifo, mi vergogno per loro…..

    • io ne ho 180 000 di euro da pagare e i debiti non sono i miei. di mio marito che è morto da poco. causa cancro al fegato. rimango per strada col figlio e sto senza lavoro.

  2. l'equitalia, con tutta questa autorita… dovrebbero smetterla con questo scempio, conosco tanta gente che è disperata a causa dell'equitalia, e molti stanno sul piede di farla finita… ma lo stato deve incassare, oramai ha deciso di raschiare il barile, che schifo, mi vergogno per loro…..

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*