Devi abortire per non essere licenziata, denuncia il suo capo

Esteri

Devi abortire per non essere licenziata, denuncia il suo capo

Ha denunciato il suo capo per averle chiesto di abortire, in quanto in caso contrario l’avrebbe licenziata. La terribile storia arriva da Londra dove Teri Cumlin operatrice britannica in un’associazione che si occupa di raccolta fonti per beneficenza, è stata letteralmente minacciata dal suo datore di lavoro. La donna era incinta ma il suo manager le ha chiesto espressamente di abortire per poter mantenere il suo posto di lavoro in quanto in caso contrario l’avrebbe licenziata.

Teri però a quel punto è scoppiata a piangere rivelando al suo capo che le chiedeva di interrompere la gravidanza se volesse fare carriera di aver già avuto un aborto in precedenza. La donna si è rifiutata di farlo e per questo il manager l’ha licenziata due mesi prima del parto. A quel punto la 22enne non si è arresa e ha portato il suo capo in tribunale, vincendo la causa; dovrà ricevere un risarcimento di 12 mila sterline per il licenziamento ingiustificato ma anche per discriminazione.

1 Trackback & Pingback

  1. Devi abortire per non essere licenziata, denuncia il suo capo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche